1. Facebook

Come vedere le richieste di messaggi su Messenger

Tutte le nostre comunicazioni avvengono praticamente in tempo reale, e siamo ormai abituati a gestire i contatti, che si tratti di amicizie o di lavoro, non più soltanto attraverso le e-mail, ma su diverse piattaforme di messaggistica, come appunto Facebook Messenger. Ognuno di noi invia centinaia di messaggi al giorno, utilizzando questi diversi canali, e ne riceve altrettanti, in un flusso continuo e scorrevole. Sembra che tutto sia perfettamente automatizzato: all’invio corrisponde una notifica, che ci avverte della ricezione. Poi però, qualcosa va storto. Succede che aspettiamo un contatto e non arriva, oppure una persona che conosciamo ci avverte di averci scritto su Messenger, ma a noi non risulta. Come mai? Se sei pratico di questa app di messaggistica istantanea, saprai che FB MSN dà la possibilità a tutti gli utenti di inviare messaggi, ma il percorso cambia a seconda che tu sia o meno in contatto con il mittente. Nel primo caso, sai già cosa accade: ricevi un messaggio e vieni avvertito tramite una notifica, che può essere sonora oppure soltanto visiva, ovvero un numero (ad es. 1) sull’icona dei messaggi (o sul badge dell’app, se stai chattando da smartphone, tablet o app desktop di Facebook); quando invece a contattarti è qualcuno con cui non sei collegato, la comunicazione arriva nella cartella “Richieste di messaggi”: per questo motivo, infatti, potresti avere delle difficoltà a trovarla in breve tempo, e magari stai pensando che non l’hai ricevuta.

Per aiutarti nella ricerca, in questa guida ti spiegherò come vedere le richieste di messaggi su Messenger in base al dispositivo che utilizzi. Potrai così essere sicuro di controllare tutta la comunicazione in entrata nascosta (anche in forma anonima), conoscere il nome di chi ti sta cercando e come rispondere. Ricordati, tuttavia, che le richieste di messaggi non sono correlate alle conversazioni nascoste in modo diretto (fatta eccezione per i “messaggi filtrati”). Si parla di quest’ultime, infatti, quando si archiviano le chat su Messenger. Ciò premesso, cominciamo.

Indice

Come funzionano le richieste di messaggi di Facebook

come vedere le richieste di messaggi su Messenger

Su Facebook, gli scambi di posta tra te e i tuoi amici si trovano nella cartella Posta in arrivo, cui puoi accedere selezionando l’icona della nuvoletta con il fulmine, che si trova in alto a destra nella versione desktop, o semplicemente aprendo Messenger su iOS e Android.

Le Richieste di messaggi derivanti da Facebook costituiscono una sezione di Messenger alla quale si può avere accesso da tutti i dispositivi, sebbene risulti invisibile rispetto a quella principale. Nella cartella troverai tutte le comunicazioni che vengono nascoste in automatico da Facebook, quelle dei contatti a cui non hai ancora confermato l’amicizia o quelle che provengono dagli sconosciuti.

Come ogni social network, infatti, Facebook cerca di favorire l’interazione all’interno delle reti personali che si creano dando l’amicizia ad altri utenti, ma è naturalmente possibile comunicare anche per chi non ne fa parte, a patto che si disponga di un profilo FB (personale o Pagina) oppure di un numero di telefono.

Per non rischiare di perdere qualche messaggio e tenere sempre sotto controllo ciò che si riceve tramite Messenger, dunque, è opportuno di tanto in tanto controllare il contenuto della cartella, anche se non fossero arrivate delle notifiche di recente. In essa si potrebbero trovare le comunicazioni che sono state considerate spam, ignote o inusuali. E se un contenuto fosse sospetto, sarebbe possibile eventualmente segnalarlo a Facebook.

Chi può inviare una richiesta di messaggio su Facebook

È probabile che a questo punto ti sia chiaro come mai non hai ricevuto una risposta ad alcuni messaggi che hai inviato: probabilmente, si trattava di utenti con i quali non avevi stretto amicizia e quindi ciò che hai scritto è finito nelle loro Richieste di messaggi, “perdendosi” nei meandri del social network.

Ma chi può inviare una richiesta di messaggio tramite Messenger? In teoria, ogni utente di Facebook che abbia un profilo personale o una Pagina; se però avessi bloccato qualcuno, non preoccuparti, perché questa persona non riuscirebbe a contattarti (almeno tramite quel profilo/Pagina e usando Messenger).

Riassumendo, quindi, potresti essere contattato su Messenger da tutti coloro che conoscono il tuo nome utente o il numero di telefono associato al servizio di messaggistica. Eccezione è fatta per i casi appena citati e per eventuali modifiche apportate alle impostazioni di privacy dell’account Facebook.

Tipologie di richieste di messaggi su Messenger

A seconda della provenienza, la richiesta del messaggio potrebbe essere considerata “sospetta” da parte del sistema di controllo del social network: come già ricordato, infatti, in questa cartella confluiscono anche le richieste di tipo spam, che in genere provengono da Pagine o profili che stanno tentando di contattare più utenti possibili per finalità illecite.

Ci sono poi le richieste “semplici” nella sezione denominata “Persone che potresti conoscere”, ovvero quelle che provengono da utenti con buone intenzioni, che tuttavia non si conoscono (ad es. i fan di una Pagina che mandano un messaggio al profilo personale), non fanno parte delle proprie cerchie oppure hanno inviato una richiesta di amicizia aggiungendo una comunicazione.

Da ultimo, è possibile trovare le richieste dei cosiddetti messaggi filtrati. Si tratta di una sezione in cui sono presenti le richieste di contatto che in precedenza avevi segnato come non desiderate (c. d. ignorate). Facebook le ha spostate in una seconda sezione nascosta, meno visibile rispetto alla principale (soprattutto se quest’ultima è colma di comunicazioni).

Funzionamento delle visualizzazioni nelle richieste di messaggi su Messenger

A differenza dei messaggi “non filtrati”, le richieste di messaggi dispongono di una protezione avanzata per ciò che concerne la visualizzazione. Infatti, accedendovi, anche solo per capire chi è e cosa vuole colui che ha scritto e inviato il messaggio, il mittente non riceverà nessuna comunicazione a riguardo. Questo, a meno che tu non lo aggiunga alle amicizie di Facebook o risponda al messaggio.

In caso di risposta (che potrebbe equivalere anche a un semplice mi piace aggiunto in chat), il mittente potrebbe controllare orario di lettura e notifiche di visualizzazione all’interno della chat (visualizzerebbe ad es. la miniatura della tua foto profilo nell’ultimo messaggio letto della conversazione). Succederebbe questo anche se non l’avessi accettato come amico, e la chat verrebbe spostata nella Posta in arrivo. Per maggiori informazioni sulle notifiche di lettura, consulta l’approfondimento dedicato a come vedere se un messaggio è stato letto su Messenger.

Lettura anonima di una richiesta di messaggio su Messenger

Accettare una richiesta di messaggio da parte di uno sconosciuto è un’operazione tanto banale quanto potenzialmente pericolosa per la tua privacy. Prima di aprire, leggere e rispondere, ti suggerisco di verificare se si tratta di un contatto attendibile, perché all’interno del messaggio potrebbero esserci anche dei virus.

Nel caso tu non sia convinto del mittente, tieni a mente queste regole generiche:

  • Leggere senza rispondere o mettere mi piace;
  • Non seguire i link contenuti nelle richieste di messaggi;
  • Non scaricare foto, video, note vocali né documenti o file;
  • Non aggiungere la persona che ti ha inviato una richiesta di messaggio agli amici, a meno che tu sia sicuro della sua identità;
  • Fai attenzione ai profili Facebook falsi (potrebbero fingersi conoscenti);
  • Evitare gli sconosciuti, anche se di fare gentile.

Come trovare e leggere le richieste di messaggi su Messenger

Entriamo adesso nel vivo della guida. In questo punto ti spiego come individuare le richieste di messaggi su Messenger, per poterle aprire e scremare. Ti indicherò come fare usando il PC, lo smartphone o il tablet.

Dall’app di Messenger per iOS e Android

come vedere le richieste di messaggi su Messenger app

Per leggere le richieste di messaggi da iPhone, iPad e telefoni o tablet Android, ti basta usare l’app di Messenger. Una volta aperta l’applicazione, dalla schermata iniziale, tocca la tua immagine del profilo (in alto a sinistra).

Accederai così alle Impostazioni. Nel menu, seleziona la voce Richieste di messaggi. Visualizzerai tutte quelle ricevute (lette e non lette) nella sezione “Persone che potresti conoscere”. Se invece vuoi controllare le richieste sospette, passa (con un tocco) alla tab denominata “Spam”.

Da ultimo, potresti aver necessità di ritrovare i messaggi con filtri. Semplicemente, scorri tutte le richieste e scegli l’opzione Vedi i messaggi filtrati.

Da PC

come vedere le richieste di messaggi su Messenger PC

Per leggerle da PC o Mac, utilizzando Messenger Web, dovrai innanzitutto loggarti con le tue credenziali Facebook. Dopodiché, clicca sull’icona dell’ingranaggio per aprire un menu, da cui dovrai selezionare l’opzione Richieste di messaggi.

Nella cartella troverai le conversazioni che stai cercando. Se la cartella è vuota, significa che hai cancellato tutte le richieste e non ne hai ancora ricevute altre. Dallo stesso menu, potrai accedere anche alle chat nascoste (ovvero quelle archiviate) e a quelle non ancora lette.

Puoi inoltre accedere alle richieste di messaggi tramite PC usando il sito di Facebook. In questo caso, devi aprire la posta in arrivo cliccando l’icona di Messenger (in alto) e scegliendo Vedi tutti su Messenger. Clicca poi l’icona dell’ingranaggio per aprire il menu interattivo, dove troverai, tra le altre voci, anche “Richieste di messaggi”, che dovrai ovviamente selezionare.

Troverai tutte le nuove richieste di messaggi. Per visualizzare quelle vecchie, che avevi ignorato tempo fa, devi invece cliccare sull’opzione Vedi i messaggi filtrati.

Cosa fare dopo la lettura di una richiesta di messaggio su FB

Adesso che hai trovato la cartella delle Richieste di messaggio, sono certo che trascorrerai un po’ di tempo a vagliarle e scremarle, perché probabilmente qualche comunicazione importante c’è, ma purtroppo molte altre sono destinate a essere eliminate. Come decidere cosa fare? Lo ricordavo prima, in questa cartella troverai anche molti messaggi di spam, e in questo caso penso proprio che non avrai remore a toglierli di mezzo. È invece più difficile decidere come comportarsi con le altre richieste, soprattutto quelle che in apparenza sembrano innocue.

Se si tratta di una persona che conosci o con cui hai interagito – magari all’interno di un gruppo in cui siete entrambi, per uno scambio di informazioni o qualcosa che riguarda la vostra professione – e se ti sembra che il suo profilo sia degno di fiducia, puoi senz’altro rispondere e accettarlo tra i contatti, valutando anche di confermare l’amicizia se dovesse chiedertela.

Qualora dovessi avere dei seri dubbi, o se non c’è un motivo reale per cui questa persona ti sta inviando una richiesta di messaggio (per esempio, la classica chat ambigua che si apre con un “Ciao, ho notato il tuo profilo…”, per dirne una), oppure se l’utente dovesse importunarti, blocca il profilo Facebook in questione. Potresti inoltre segnalarlo (come ti ho suggerito sopra).

Che fare, poi, delle richieste di messaggi? Il mio consiglio è di eliminare tutte quelle che non ti interessano, dallo spam a quelle che non hai intenzione di aprire: l’utente non saprà mai che ne è stato del suo messaggio. Ovviamente, nel caso dovesse trattarsi di una comunicazione in cui hai ricevuto delle minacce, o che potresti dover usare come prove contro qualcuno, lasciale lì e magari fai degli screenshot per essere certo che non vengano cancellate (neanche per sbaglio).

Come controllare le richieste di messaggi inviate su Messenger

Potresti domandarti, infine, se è possibile avere un feedback sui messaggi che hai inviato ad altri utenti tramite Messenger, con i quali non sei in collegamento. Come avrai intuito dalla lettura di questa guida, se hai inviato qualche messaggio a un altro profilo dovrai attendere una risposta spontanea, perché non hai a disposizione altri mezzi per sapere se è stato letto.

Un messaggio di questo tipo può facilmente sfuggire all’attenzione del destinatario (soprattutto se viene cercato da molte persone contemporaneamente). Quindi, è consigliabile preferire altri sistemi per contattare qualcuno quando si vuole esser certi che ci prenda in considerazione.

Pubblicità