Pagine web che si caricano lentamente? Ecco come risolvere

Nei paragrafi che seguono troverai un elenco di diverse procedure, ti consiglio di effettuarle nell’ordine in cui sono riportante. Al termine di ogni operazione, prova ad accedere nuovamente alla pagina Web che stai cercando di visualizzare e controlla se il problema è stato risolto. In caso contrario, effettua la procedura successiva.

La prima cosa da fare è ovviamente controllare se le pagine Web si caricano lentamente solo in un determinato sito o su tutti gli altri siti. Quindi, prova a collegarti ad un sito che conosci bene, ad esempio Facebook, Google, YouTube o qualsiasi altra pagina.

Se anche sugli altri siti che hai testato, le pagine si caricano lentamente, il problema è causato dal tuo PC o dalla tua linea Internet, in questo caso ti consiglio di continuare la lettura dei capitoli successivi.

Se invece ti rendi conto che solo su un determinato sito le pagine si caricano lentamente, molto probabilmente il problema è causato da un malfunzionamento del server che ospita il sito. In questo caso, per accertarti che si tratti di un malfunzionamento del sito:

  • Accedi a questa pagina;
  • Digita nel campo presente sotto la voce “Is It Down Right Now?” l’indirizzo del sito che intendi visitare, quindi clicca sul pulsante “Check”.

In questo modo potrai capire se il sito è irraggiungibile solo per te o anche per tutti gli altri. Ti assicuro che questo semplice controllo può farti risparmiare parecchie frustrazioni.

APPROFONDISCI: Come velocizzare Windows 11

1) Riavvia tutto

Riavvia il computer e successivamente spegni il modem/router, attendi qualche secondo e riaccendilo.

Potrebbe sembrare un metodo piuttosto grezzo, ma ti garantisco che molto spesso, questa semplice procedura è in grado di risolvere diversi problemi.

2) Disattiva il proxy

Un server proxy, se utilizzato in maniera corretta, può essere molto utili per proteggere la tua privacy ed evitare eventuali restrizioni. Tuttavia, in alcuni casi, potrebbe utilizzare server poco performanti che rallentano drasticamente la velocità di caricamento delle pagine.

Quindi, se stai utilizzando un server Proxy, ti consiglio di disattivarlo e provare nuovamente ad accedere ad una pagina Web.

3) Esegui un test di velocità della connessione

Se dopo aver effettuato la procedura mostrata in precedenza ti rendi conto che tutte le pagine Web continuano a caricarsi lentamente, lo step successivo consiste nell’effettuare un test della velocità della connessione. Per eseguirlo:

  • Accedi al sito Speedtest;
  • Dopo il completo caricamento della pagina, clicca su “GO”.

Attendi il completamento del test e controlla le voci “Download” e “Upload”. Se i risultati sono molto più bassi rispetto a quanto dichiarato dal tuo gestore telefonico, ti suggerisco di contattare quest’ultimo, spiegargli la situazione e chiedere di effettuare un controllo sulla tua linea.

4) Cambia browser Web

Se la tua connessione Internet va bene, ma continui a riscontrare problemi con il caricamento delle pagine Web, prova a cambiare browser.

Se non sai quale scegliere, ti consiglio di leggere la mia guida ai migliori browser Web per Windows.

5) Controlla il carico di rete e del sistema

Il caricamento di una pagina Web non richiede molte risorse di sistema o di rete, tuttavia, se il carico di sistema e di rete è già molto elevato, la connessione ad Internet potrebbe risultare lenta.

Per controllare il carico di rete e del sistema:

  • Premi da tastiera WIN + X;
  • Dal menu contestuale che si apre, fai clic sulla voce “Gestione attività”;
  • Nella finestra che si apre, seleziona la scheda “Prestazioni”;

Se l’utilizzo della CPU, della Memoria o della connessione Ethernet è molto elevato, prova a ridurre il carico chiudendo le schede del browser che non stai utilizzando ed eventuali software in esecuzione.

Se il carico non si riduce il PC potrebbe avere in esecuzione un software in background, in questo caso ti consiglio di leggere il capitolo successivo.

APPROFONDISCI: Internet lento? La guida per migliorare la connessione internet

6) Effettua una scansione del sistema

Se la tua linea Intenet non ha nessun tipo di problema e hai già provato diversi browser Web, ti suggerisco di eseguire una scansione del sistema, utilizzando un buon anti malware e un antivirus. Molto spesso, infatti, le pagine si caricano lentamente a causa di un virus o un malware in esecuzione in background.

Se non disponi di un anti malware, ti consiglio di provare Malwarebytes, si tratta di un software completamente gratuito, potente e molto semplice da utilizzare. Per scaricarlo accedi a questa pagina e clicca sul pulsante “Download gratuito”. Terminato il download, procedi all’installazione del software e avvia una scansione completa del sistema.

Dopo aver eseguito una scansione con l’anti malware, effettua una scansione del sistema con l’antivirus installato sul tuo PC. Se non hai mai installato un software antivirus e utilizzi quello presente su Windows, per eseguire una scansione completa del sistema con Windows Defender la procedura da effettuare è la seguente:

  • Premi da tastiera WIN + I per accedere alle “Impostazioni” di Windows;
  • Su Windows 10: fai clic sulla voce “Aggiornamento e sicurezza”, quindi dal menu laterale sinistro seleziona la voce “Sicurezza Windows” e successivamente fai clic sul pulsante “Apri Sicurezza di Windows”. Su Windows 11: dal menu laterale sinistro seleziona la voce “Privacy e sicurezza” e successivamente fai clic sul “Sicurezza di Windows” e poi clicca sul pulsante “Apri Sicurezza di Windows”;
  • Fai clic sulla voce “Protezione da virus e minacce”;
  • Clicca sulla voce “Opzioni di analisi”;
  • Seleziona l’opzione “Analisi completa”, quindi clicca sul pulsante “Avvia analisi”.

7) Svuota la cache DNS

Windows conserva un elenco dei siti Web e i relativi indirizzi IP in una cache per velocizzare l’accesso ai siti che visiti di frequente. In alcuni casi, queste informazioni possono risultare obsolete o corrette, rallentando così il caricamento di alcune pagine Web. In questi casi per risolvere il problema ti basterà svuotare la cache DNS, ecco come fare:

  • Premi da tastiera WIN + R;
  • Nella finestra che si apre, digita “cmd”, quindi clicca su “OK” o premi INVIO;
  • A questo punto si aprirà la finestra del Prompt dei comandi, in quest’ultima digita “ipconfig /flushdns” (senza virgolette) e premi INVIO.

8) Modifica i server DNS

In alcuni casi può capitare che i server DNS che hai sempre utilizzato abbiano temporanei malfunzionamenti o magari hai scelto di utilizzare server DNS poco performati. Quindi, prova a modificarli e accedi nuovamente ad una pagina Web.

Se non sai quale server DNS utilizzare, leggi la mia guida ai migliori server DNS, se invece non conosci la procedura che consente di modificare i server DNS su Windows 10 e Windows 11, leggi il tutorial per modificare i server DNS su Windows.

Autore
Paolo Dal Lago
Appassionato di tecnologia da quando per la prima volta, a 13 anni, ho sentito parlare di quella strana cosa in arrivo chiamata "Internet". Durante la pandemia covid ho creato la piattaforma senza scopo di lucro TorniamoPresto.it, per aiutare concretamente i commercianti a superare le difficoltà grazie al digitale.

Creato con il in Italia - Privacy Policy - Cookie Policy - Preferenze privacy