Come registrare lo schermo del PC: guida completa

Tutte le procedure che ti mostrerò sono alla portata di tutti, quindi anche se non sei molto esperto di PC, sono sicuro che al termine della lettura di questo articolo sarai perfettamente in grado di registrare lo schermo del tuo computer.

Aspetto giuridico delle registrazioni dello schermo

E’ doveroso affrontare prima di tutto questo argomento, ti consiglio di non sottovalutarlo perchè potresti incorrere in grane legali! Registrare il tuo schermo, che riproduce tue personali attività (ad es. tu che digiti una lettera, o che disegni) è ovviamente un’attività lecita.

Dovrai solo stare attento alla possibilità che nel video possano comparire come soggetto principale immagini e/o contenuti di proprietà altrui, come video di YouTube, immagini e/o loghi riconducibili a terzi, etc., perché non ne sei proprietario e non puoi diffondere dei contenuti che non ti appartengono.

Ciò vale anche per l’ipotesi in cui il contenuto del video non sia effettivamente tuo anche se rivolto a te, ad es. perché vi compaiono attività di altre persone, come videochiamate, videolezioni universitarie o scolastiche, etc.

In tutti questi casi, dovrai munirti dell’autorizzazione espressa, da parte delle persone ritratte, a procedere alla registrazione, oltre ad un’ulteriore autorizzazione a farne determinati usi (postarle su internet, far vedere la registrazione ad altri, etc.).

Le ragioni per cui devi agire così sono molto varie, e dipendono dalla situazione specifica; in generale però, considera che tutti i docenti (di qualunque tipo) sono titolari di un diritto specifico chiamato «libertà d’insegnamento», che per essere tale deve garantire loro il controllo sulla diffusione delle loro lezioni.

In tutti gli altri casi, oltre al diritto alla riservatezza, senz’altro può intervenire anche il diritto alla proprietà intellettuale. Se quindi hai dubbi sulla liceità della registrazione che vuoi porre in essere, chiedi alle altre persone coinvolte di autorizzarti come ti ho detto sopra, oppure rivolgiti al tuo legale di fiducia.

Requisiti e attrezzatura

La registrazione dello schermo consiste nella cattura dell’output restituito dalla scheda video al monitor: per intenderci, è un po’ come collocare un cellulare davanti ai nostri occhi, adoperandolo per registrare esattamente quel che vediamo.

Nel caso specifico, però, trattandosi di output video, tipicamente non è compreso l’audio: nella quasi totalità dei casi, come vedremo, esso verrà catturato indirettamente dalle casse tramite un microfono, di cui dovrai necessariamente dotarti. In alternativa, potresti montare l’audio sul video in un secondo momento.

Se poi intendi comparire nel video, ad esempio perché stai registrando una sessione di gaming a doppia finestra, dovrai ovviamente munirti anche di una webcam. Segui la procedura per attivare la webcam su PC se desideri avere ulteriori informazioni in merito.

App e programmi per registrare lo schermo del PC

Come ti ho già suggerito, tutte le applicazioni desktop per la registrazione dello schermo sono di terze parti, benché alcune siano preinstallate su specifiche distribuzioni Linux o macOS.

Ora, ti elencherò alcune tra le migliori app di screen capture disponibili in rete. È chiaro che le loro stesse funzioni sono presenti anche in molte altre, che potrai scaricare gratuitamente su Internet, giacché si tratta di un settore con diverse soluzioni open-source.

Registrare lo schermo con Xbox Game Bar

Su Windows 10 e Windows 11, gli sviluppatori Microsoft hanno integrato uno strumento chiamato Xbox Game Bar, che tra le varie funzionalità, consente anche di registrare lo schermo del PC senza utilizzare programmi di terze parti.

L’utility è pensata principalmente per registrare le sessioni di gaming, tuttavia è possibile registrare anche altre finestre, come ad esempio app, programmi o il browser Web. L’unica limitazione, non di poco conto, è che Xbox Game Bar non permette di registrare lo schermo quando Esplora file è aperto o quando ti trovi sul desktop.

Per avviare Xbox Game Bar, assicurati di non trovarti sul desktop o su Esplora file quindi premi da tastiera i tasti WIN + G. A questo punto si aprirà un overlay con Xbox Game Bar.

Xbox Game Bar barra icone

Clicca sull’icona “Acquisisci”, presente in alto, per aprire il widget della registrazione. Nel caso in cui non vedessi l’icona o il widget “Acquisisci”, fai clic sull’icona “Menu Widget” e seleziona la stellina presente accanto alla voce “Acquisisci”.

Adesso sei pronto per registrare lo schermo del tuo computer. Se desideri registrare anche la tua voce, assicurati di aver attivato il microfono, quindi clicca sul pulsante “Rec” o premi da tastiera WIN + ALT + R per far partire la registrazione.

Xbox Game Bar barra acquisisci

Per terminare la registrazione clicca sul tasto “Stop” che trovi nella scheda “Stato acquisizione” o premi da tastiera WIN + ALT + G.

Il video della registrazione dello schermo verrà salvata nella cartella “Acquisizioni”, il percorso della cartella è il seguente: “C:\User\nome_utente\Video\Acquisizioni”.

Le altre scorciatoie da tastiera utili che possono essere utilizzate su Xbox Game Bar sono: WIN + ALT + M che consente di attivare o disattivare l’utilizzo del microfono durante la registrazione e WIN + ALT + G che permette di registrare lo schermo per 15 secondi.

Se utilizzi Windows 10 e premendo i tasti WIN + G non viene visualizzata la Xbox Game Bar, effettua la seguente procedura:

  • Accedi alle “Impostazioni” di Windows premendo da tastiera i tasti WIN + I o in alternativa, clicca sul tasto Start e poi fai clic sull’icona a forma d’ingranaggio presente nel menu Start;
  • Fai clic sulla voce “Giochi”;
  • Dal menu laterale sinistro, seleziona la voce “Xbox Gama Bar”;
  • Attiva l’interruttore presente nella schermata di destra.
attivare xbox game bar

Registrare lo schermo del computer con OBS

Se le limitazioni imposte da Xbox Game Bar non ti vanno bene e desideri registrare anche il desktop ed Esplora file, ti suggerisco di utilizzare OBS. Si tratta senza dubbio del miglior programma per la registrazione dello schermo. Il software è completamente gratuito e open source, offre un grandissimo numero di funzionalità e dispone di un’interfaccia davvero intuitiva.

Per scaricare ed installare OBS sul tuo PC effettua la seguente procedura:

  • Accedi al sito ufficiale;
  • Clicca sul pulsante “Windows”;
  • Dopo aver scaricato il software, fai doppio clic sul file .exe per far partire l’installazione;
  • Clicca su “Si”;
  • Fai clic sul pulsante “Next”;
  • Accetta le condizioni della licenza premendo ancora sul pulsante “Next”;
  • Clicca sul pulsante “Install”;
  • Al termine dell’installazione, clicca sul pulsante “Finish”.

A questo punto per iniziare a registrare lo schermo con OBS apri il programma cliccando sull’icona di OBS presente sul desktop o nel menu Start. Al primo avvio il software ti chiederà come utilizzerai il programma, se desire registrare lo schermo del PC, seleziona l’opzione “Ottimizza solo per la registrazione, non faccio dirette”, quindi clicca su “Avanti”.

primo avvio obs

Lascia inalterate le opzioni presenti nella schermata successiva e clicca su “Avanti” ed infine clicca sul pulsante “Applica le impostazioni”.

Prima di iniziare la registrazione dello schermo ti consiglio di effettuare la seguente procedura:

  • Clicca sul pulsante “Impostazioni” presente in basso a destra;
  • Nella schermata che si apre, fai clic sulla voce “Uscita”, presente nel menu laterale sinistro;
  • Assicurati che nel menu a tendina presente in alto (accanto alla voce “Modalità di uscita”), sia seleziona la voce “Semplice”;
impostazioni obs
  • Sempre da questa schermata puoi scegliere dove salvare i video, cliccando sul pulsante “Sfoglia” presente accanto al campo “Percorso di registrazione”;
  • Utilizzando i menu a tendina presente poco più giù potrai scegliere la qualità della registrazione e il formato della registrazione (flv, mp4, mov, mkv, ts, m3u8).
  • Clicca sul pulsante “Applica” presente in basso a destra e poi fai clic sul pulsante “OK”.

A questo punto devi scegliere cosa registrare, per farlo, fai clic sul pulsante “+” presente nella sezione “Fonti”, dal menu che si apre, potrai scegliere diverse fonti, ti suggerisco di cliccare sulla voce “Cattura lo schermo”, nella piccola finestra che si apre, fai clic su “OK” e poi clicca nuovamente su “OK”.

barra strumenti obs

Se oltre al video e all’audio del computer, desideri registrare anche l’audio esterno proveniente da un microfono, clicca nuovamente sul pulsante “+” presente nella sezione “Fonti”, fai clic sulla voce “Cattura l’audio in entrata”, clicca sul pulsante “OK”, dal menu a tendina presente in alto seleziona il microfono collegato al PC, quindi clicca sul pulsante “OK”.

Nel caso in cui decidessi di registrare contemporaneamente lo schermo ed un video proveniente da una webcam o una fotocamera collegata al PC, clicca sul pulsante “+” presente nella sezione “Fonti”, fai clic sulla voce “Dispositivo di cattura video”, clicca sul pulsante “OK”, dal menu a tendina presente accanto alla voce “Dispositivo”, seleziona la webcam o la fotocamera collegata al PC, quindi clicca sul pulsante “OK”.

Adesso sei pronto a registrare lo schermo con OBS, per farlo non devi far altro che clicca sul pulsante “Avvia la registrazione”, per mettere temporaneamente in pausa la registrazione, fai clic sul pulsante “Pausa” presente accanto alla voce “Termina la registrazione”, per terminare completamente la registrazione clicca sul pulsante “Termina la registrazione”.

avvio registrazione obs

Al termine della registrazione se non hai modificato precedentemente il percorso, troverai il video della registrazione nella cartella “Video”, il percorso è il seguente: “C:\User\nome_utente\Video “.

Registrare schermo PC con VLC

VLC è uno dei migliori player video, ma le sue funzionalità non si limitano soltanto alla visualizzazione di filmati, il software infatti, consente di effettuare tantissime altre operazioni, ad esempio la registrazione dello schermo del PC.

Per scaricare e installare VLC:

  • Accedi al sito ufficiale di VLC;
  • Clicca sul pulsante “Scarica VLC” e attendi il completamento del Download;
  • Dopo aver terminato di scaricare il software, fai doppio clic sull’icona di VLC per avviare l’installazione;
  • Fai clic su “Si”;
  • Clicca su “OK”;
  • Fai clic sul pulsante “Avanti” e fai la stessa cosa nelle due schermate successive;
  • Clicca sul pulsante “Installa”;
  • Al termine dell’installazione clicca sul pulsante “Fine”.

A questo punto sei pronto a registrare lo schermo del PC con VLC. Per farlo effettua i seguenti passaggi:

  • Avvia VLC;
  • Clicca sulla voce “Media”, presente in alto e sinistra;
  • Dal menu contestuale che si apre, fai clic sulla voce “Apri periferica di acquisizione”;
  • Dal menu a tendina presente accanto alla voce “Modalità di acquisizione”, seleziona la voce “Desktop”;
  • Nel campo presente accanto alla voce “Velocità fotogrammi desiderata per l’acquisizione”, digita “50 f/s”;
come registrare lo schermo del PC con VLC
  • Fai clic sul pulsante “Riproduci”.

A questo punto all’interno della finestre di VLC verrà riprodotto il desktop, tuttavia, la registrazione dello schermo non sarà ancora attiva. Fai cli sulla voce “Visualizza” e poi clicca sulla voce “Controlli avanzati”, in questo modo abiliterai dei comandi aggiuntivi che verranno mostrati nella parte bassa del player video. Per far partire la registrazione, clicca sul tasto REC (quello con il pallino rosso). Per interrompere la registrazione fai clic sul pulsante STOP.

acquisizione schermo PC con vlc

Dopo aver interrotto l’acquisizione dello schermo, quest’ultima verrà convertita in formato .AVI e verrà salvata nella cartella “Video”.

Altri programmi per registrare lo schermo del PC

Partendo dal presupposto che i due metodi migliori per registrare lo schermo del computer sono quelli mostrati nei capitoli precedenti, se per qualsiasi ragione quest’ultimo non dovessero essere di tuo gradimento, devi sapere che esistono tantissimi altri programmi che permetto di effettuare la registrazione dello schermo.

I programmi che mi sento di consigliarti sono i seguenti:

  • Free Cam: si tratta di un programma completamente gratuito, con un’interfaccia utente minimale e semplicissimo da utilizzare. Esporta video solo in formato WMV e non supporta il formato MP4.
  • CamStudio: si tratta di un altro programma gratuito che consente di registrare lo schermo su Windows. Supporto solo i formati AVI e SWF, ma il suo vantaggio è la semplicità di utilizzo e l’editor integrato che consente di aggiungere al video scritte e altre forme.
  • Camtasia: anche questo programma è piuttosto famoso, ma purtroppo non è gratuito. La licenza, attualmente ha un costo di circa 234 Euro, tuttavia è possibile utilizzare il software per 30 giorni gratuitamente e senza limitazioni.

Esempi di registrazione schermo

Adesso, ti mostrerò il funzionamento pratico di alcune di queste applicazioni, che sono molto intuitive e non necessitano di particolari competenze.

Poiché, come ti ho già detto, a parte CamStudio, si tratta di app multipiattaforma, che girano quindi su Windows, macOS, Ubuntu/Linux (e in alcuni casi anche iOS e Android), quanto dirò per un singolo sistema operativo varrà anche per gli altri, con differenze assolutamente irrilevanti.

Prosegui la lettura dopo aver aperto il programma che hai deciso di installare. Seguendo le indicazioni, dovresti riuscire a catturare lo schermo del PC in ogni ambito e nella maggior parte delle situazioni.

Esempio registrazione schermo con CamStudio

come registrare lo schermo del PC CamStudio

CamStudio, come ti dicevo, è un’app per Windows (Windows 10, Windows 7 e altre versioni) dal funzionamento elementare, che consente di salvare lo schermo in un file AVI o SWF (Flash). L’aspetto fondamentale della sua tecnologia, è che essa ti consente anche di filmare una singola area dello schermo, o una singola finestra, semplicemente impostando la tua preferenza dal menu “Region”; inoltre, tramite le opzioni, è possibile aggiungere particolari professionali, come una filigrana col tuo nome/logo, utile per impedire a terzi di impossessarsi del tuo video.

Per avviare, bloccare o chiudere una sessione di registrazione, ti basta premere i pulsanti presenti nella finestra principale:

  • Rosso per avviare la registrazione;
  • Icona raffigurante una doppia barretta per metterla in pausa;
  • Quadrato per terminarla, procedendo al salvataggio.

È anche disponibile un’elementare modalità di riproduzione per vedere il risultato.

La nota dolente di CamStudio è però il peso notevole del file AVI risultante, che potrebbe pesare anche molti gigabyte: ti consiglio quindi di adoperarlo con un certo spazio disponibile sul disco, considerando la possibilità di convertire in seguito il file in un formato più maneggevole.

Esempio registrazione schermo con VLC

come registrare lo schermo del PC VLC

Su Linux, macOS (OS X compreso) e Windows, puoi adoperare VLC per catturare lo schermo e salvarlo su file.

Dopo aver aperto l’applicazione, accedi al menu al percorso Media > Converti / Salva, cerca la scheda Dispositivo di acquisizione nella finestra che si aprirà, e seleziona Desktop o Scrivania dall’apposito menu a tendina.

come registrare lo schermo del PC VLC e FPS

Da questa scheda, VLC ti consente di preimpostare il numero di fotogrammi al secondo (FPS). È un’impostazione estremamente importante, e considera che:

  • Per la gran parte delle attività di cattura dello schermo, 1 fotogramma al secondo sarà più che sufficiente;
  • Se operi in velocità sullo schermo, o se devi registrare in presenza di una videocamera, una velocità così bassa potrebbe restituire un video a scatti di bassa qualità, anche se indubbiamente più “snello”. Valuta tu quanto appena detto, in base al tipo di video che intendi registrare.

Per avviare la sessione di registrazione, devi premere il pulsante Converti/Salva in basso nella finestra. Ti verrà chiesto di selezionare il file di salvataggio e VLC si ridurrà a icona, cominciando a registrare in background.

Per gestire la registrazione, mettendo il video in pausa o interrompendolo, devi usare i comuni pulsanti di pausa e interruzione presenti nella finestra principale.

Esempio registrazione schermo con OBS

come registrare lo schermo del PC OBS

L’interfaccia di OBS non è proprio elementare, ma i risultati del programma sono notevoli. Per prima cosa, cerca il riquadro Fonte (in basso, nella finestra principale), e premi il simbolo +; quindi, nel menu che comparirà, seleziona l’opzione Cattura schermo o Cattura finestra, a seconda delle tue esigenze, con l’avvertenza che i risultati possono variare qualitativamente a seconda della piattaforma Linux, macOS o Windows (ed in base alle relative prestazioni della scheda grafica).

A questo punto, comparirà una finestra di controllo, che ti consentirà di verificare il funzionamento della periferica: non ti spaventare del risultato, perché OBS mostrerà la sua finestra che registra la sua stessa finestra, all’infinito, come uno specchio che si riflette in un altro specchio. Una volta dato l’ok, ti basta premere sul comando Avvia registrazione (situato in basso a destra), per registrare direttamente in formato FLV (Flash).

I file di output hanno un numero progressivo e sono salvati in automatico nella cartella di sistema predefinita per i video; li puoi individuare subito, accedendo al menu File > Visualizza registrazioni.

Registrazione schermo PC in base a una situazione

Vediamo ora come adoperare al meglio questi ed altri software per catturare lo schermo del PC in base a specifiche situazioni concrete con cui potresti avere a che fare.

Durante una sessione di gioco

Per registrare il video di una sessione di gioco su PC, ti basta adoperare uno qualunque dei programmi che ti ho consigliato, in maniera classica (forse evitando CamStudio, per via dell’output pesante), avendo cura di aumentare il numero di fotogrammi per secondo in VLC (e anche negli altri, se necessario, dalle impostazioni), o il video andrà a scatti; ricorda inoltre che VLC non registra l’audio del PC.

Invece, se intendi trasmettere in diretta live la tua sessione di gaming, puoi anche considerare la possibilità di adoperare Twitch, di cui più avanti ti darò ulteriori indicazioni in merito. Ma per approfondire nel dettaglio, ti suggerisco la lettura della guida in cui ho spiegato come streammare su Twitch.

Di nascosto

Non è lecito spiare un computer mentre lo usa un altro utente, ma nell’ipotesi in cui tu possa avere diritto a farlo, ad es. perché la persona che lo adopera ti ha autorizzato espressamente a procedere in tal senso, puoi seguire quanto ti ho consigliato nella guida per spiare un PC.

In background

Tutti i programmi che ti ho consigliato finora, sono adeguati all’uso in background, in particolare CamStudio e VLC, che restano attivi ridotti a icona e, in Windows, anche tra le “icone nascoste”, alla destra della barra di Avvio.

Ovviamente, nella registrazione comparirà sia il momento in cui avvii il programma che quello in cui lo blocchi, quindi dovrai eliminare manualmente queste parti dal video finale, ritagliandolo con programmi come Movie Maker o simili. Leggi anche come montare un video per approfondire.

Con la webcam attiva

Se desideri usare una webcam durante la registrazione, facendo comparire anche il tuo viso e la tua voce, ti consiglio di usare OBS, che consente di gestire meglio le periferiche, ed in particolare l’audio: ti basta aggiungere l’apposita periferica direttamente dal riquadro Fonti, come ti ho spiegato sopra, premendo il pulsante + e selezionandola dal menu.

Ovviamente, il tuo viso comparirà solo se avrai attivato in parallelo anche la videocamera, adoperando il suo software specifico, e lasciando in sovrimpressione la relativa finestra.

Online e in live streaming

come registrare lo schermo del PC streaming live con OBS

Sempre OBS, ti consente di streammare il tuo desktop su YouTube e Twitch, premendo sulla voce Impostazioni (in basso a destra), ed impostando le opzioni desiderate secondo le indicazioni del sito web di destinazione.

Per avviare la trasmissione o interromperla, ti basta cliccare sulla voce Avvia trasmissione, sempre in basso a destra, nella finestra principale.

Con cellulare collegato

Per registrare lo schermo di un PC mostrandovi lo schermo di uno smartphone, devi invece rivolgerti ad un’altra categoria di software, adatti al mirroring, cioè alla trasmissione dei dati dello schermo dal dispositivo mobile al PC.

Non è una cosa molto semplice, ma è fattibile: a titolo di esempio, ti consiglio di rifarti a quanto ti ho già indicato nella guida per registrare le chiamate di iPhone con Reflector, software disponibile sia per Windows 10 che per macOS.

Registrazione schermo PC con audio

Come ti ho già precisato, registrare l’audio durante la registrazione schermo è piuttosto problematico. Tendenzialmente, non potrai registrare assieme l’output delle casse e l’input del microfono, ma da CamStudio, attraverso il menu Options > Audio options puoi decidere facilmente quale impostare; lo stesso vale per OBS, come già ti ho detto sopra.

È piuttosto comune, comunque, che il risultato non sia soddisfacente, per via della sovrapposizione di più suoni diversi, anche ambientali: se usi il microfono, assicurati di eliminare i rumori di fondo, e non tenere le casse ad un volume più alto di quello della tua voce.

Registrazione schermo PC in alta qualità

Il problema della qualità audio/video della registrazione schermo è piuttosto complesso, perché dipende da numerosi fattori, come la qualità della scheda video e, se adoperi un servizio di streaming, la velocità della connessione internet ed il tempo di risposta del server di destinazione (ping).

In generale, non ti aspettare un’elevata qualità da formati compatti come i video Flash. Per ottenere buoni risultati, infatti, dovrai rivolgerti sempre a formati molto pesanti, come l’AVI, che però comportano anche un notevole sovraccarico della RAM in fase di registrazione, oltre che del disco rigido del tuo PC.

Tutto sommato, però, con un buon PC per giocare, dovresti riuscire ad utilizzare i programmi che ti ho consigliato per catturare/editare i video, nonché a trasmettere le tue sessioni di gioco in diretta streaming.

Autore
Lorenzo Renzetti
Sono un blogger e divulgatore informatico appassionato dell'informatica e dei servizi di social networking. Creo contenuti volti a migliorare l'esperienza utente su multi-piattaforma, tutelando privacy e sicurezza.

Creato con il in Italia - Privacy Policy - Cookie Policy - Preferenze privacy