1. Instagram

Come farsi conoscere su Instagram

Instagram, come molti social network, è nato per soddisfare il bisogno di condividere esperienze ed emozioni, un’esigenza tipica del mondo contemporaneo accentuata dalle potenzialità della rete. I suoi servizi, di conseguenza, servono soprattutto ad intrattenere e, perché no, anche a mettersi un po’ in mostra, sfruttando la sua peculiare architettura che ruota attorno alle immagini.

D’altro canto, proprio la centralità delle immagini, capaci di comunicare in maniera istantanea molti contenuti, lo rende uno strumento perfetto anche per creare o ampliare la propria visibilità online, offrendo una possibilità d’interazione impensabile per i vecchi modelli pubblicitari: con Instagram, infatti, entri in contatto direttamente con gli altri utenti, creando una relazione (virtuale) istantanea e certa, giacché solo l’utente interessato ai tuoi contenuti ti seguirà, metterà like e condividerà i tuoi post. Affinché questo avvenga, però, bisognerà che tu sappia come farsi conoscere su Instagram, in modo da ottimizzare al meglio il tuo profilo e la qualità dei contenuti, rendendolo interessante per chiunque possa visitarlo. Ti spiegherò tutto nei paragrafi che seguono, in maniera lecita, ovvero sfruttando al massimo le potenzialità di questa rete sociale.

Indice

Perché è importante affermarsi su Instagram

come farsi conoscere su Instagram

Il mondo dell’economia digitale è in continua crescita, e per ampliare un business, lavorare online o semplicemente farsi conoscere al fine di pubblicizzare le proprie attività, è indispensabile essere presenti sui social network.

Da questo punto di vista, Instagram non è “migliore” o più performante di altri social (ad es. Facebook), ma è semplicemente quello che, in questo preciso momento storico, rappresenta meglio i bisogni e i limiti della nostra società, soprattutto nella fascia d’età 18-45 anni, quella più attiva su questa particolare piattaforma.

Di conseguenza, se la tua attività è rivolta solo o principalmente a persone rientranti in quella categoria, avere un account Instagram noto e con un po’ di seguito ti aiuterebbe a trovare nuovi e potenziali clienti, nonché ad interagire con loro, per comprenderne meglio i desideri.

Miglior profilo per diventare popolare su Instagram

come farsi conoscere su Instagram concetto di influencer

Per diventare popolare su Instagram, ti basta adoperare il tuo account; esistono però delle possibilità aggiuntive e gratuite che vale la pena conoscere, anche se il loro uso non è necessario per ottenere un grande numero di interazioni.

Devi sapere infatti che Instagram, negli ultimi tempi, ha ridisegnato pesantemente alcuni suoi servizi, puntando molto su di una figura peculiare del nostro tempo, il cosiddetto «influencer»: al di là di inopportuni giudizi di valore, l’influencer è semplicemente un utente dotato di un buon numero di followers e di ottime doti comunicative (legate spesso all’aspetto fisico, quella che un tempo si chiamava “bella presenza”), il quale viene pagato dagli operatori economici per pubblicizzare i loro prodotti sul suo profilo.

I social network non sono indifferenti al fenomeno, anzi, indubbiamente questo nuovo modo di intendere la pubblicità avvantaggia moltissimo la migrazione verso i social da parte di tante realtà economiche, in specie quelle che, fino a poco tempo fa, prediligevano mezzi più tradizionali (televisione, giornali, etc.). Instagram ha risposto a questa esigenza creando un tipo particolare di account, riservato proprio agli influencer e chiamato account creator, munito di caratteristiche assai particolari e disponibile in séguito alla “conversione” di un account normale. È poi disponibile un profilo professionale, che consente una migliore analisi dei post e delle storie pubblicate.

Si tratta tuttavia di profili pubblici, di cui ti adesso ti esporrò le caratteristiche principali. Infatti, per questo tipo di attività, non è consigliato optare per il profilo privato.

Vantaggi di un profilo Instagram di tipo creator

Nonostante questa possibilità sia disponibile da un paio d’anni, di essa si sa relativamente poco, perché non tutti i profili possono essere effettivamente convertiti, e l’opzione per attivare la modalità creator compare solo non appena l’account supera un certo numero di interazioni (certamente dell’ordine di migliaia al giorno). È un po’ come quando si vuole mettere lo swipe up su Instagram.

Ciò si verifica, probabilmente, perché Instagram non intende fornire indiscriminatamente a tutti gli utenti le funzioni, e soprattutto le informazioni, presenti nell’account creator: si parla in particolare di dati statistici avanzati, che consentono di valutare il tipo di interazione e reazione ai post, al fine di monitorare la reazione della fanbase e di capire, ad es., che categorie di follower tendano a iscriversi al profilo o a commentare le foto.

Inoltre, questo tipo di account, proprio per il suo legame col mondo degli influencer, consente la vendita diretta tramite e-commerce dei prodotti raffigurati nelle immagini pubblicate, semplicemente premendo sulla relativa fotografia. Si tratta di una possibilità molto avanzata, anche dal punto di vista tecnologico, che fonde la tradizionale vendita su catalogo con le potenzialità della vendita online.

Una parte di quest’ultima funzionalità è comunque accessibile a tutti gli utenti, attraverso l’opzione Impostazioni > Account > Strumenti per i contenuti brandizzati, ma non è chiaro fino a che punto sia simile a quella degli account creator.

Vantaggi di un profilo Instagram di tipo professionale

In aggiunta a questa tipologia di account “potenziato” ne esiste un’altra, notevolmente diversa, riservata agli utenti business e chiamata account professionale. Come tutti i servizi di Instagram, anche questa è gratuita e si attiva per “conversione” di un profilo comune, semplicemente attivando l’apposito comando presente in Impostazioni > Account, come ti mostro qui sotto.

Una caratteristica molto particolare dell’account professionale, è che esso deve essere legato necessariamente ad un profilo Facebook, perché alcune sue funzioni – come vedremo – si avvalgono degli stessi canali di Facebook per gestire le inserzioni a pagamento. Pochi ricordano, infatti, che Facebook ha acquistato Instagram anni fa, e ne controlla totalmente la tecnologia.

Per il resto, l’account professionale non ha molte differenze rispetto a quello normale, ma offre una scheda statistica (apparentemente inferiore a quella dell’account creator) che permette comunque di monitorare il tipo di impatto dei tuoi post. Leggi come attivare il profilo aziendale su Instagram per ulteriori informazioni.

Modi per farsi conoscere su Instagram

come farsi conoscere su Instagram esempio profilo IG professionale

Vediamo adesso alcuni metodi standard per divenire famosi su Instagram. Non conosco infatti le tue specifiche esigenze, e non posso sapere in concreto cosa possa aiutarti; questi consigli saranno quindi, per forza di cose, piuttosto generici. Tuttavia, applicandone più di uno, potresti trovare la formula più adatta per trovare il tuo pubblico.

Collega altri account social

In pochi considerano che il miglior modo per moltiplicare le interazioni sui social sia quello di sfruttarne più di uno, in sinergia. Facendo ciò, infatti, i contatti che hai su Instagram si assommerebbero a quelli che hai su Facebook, Twitter o altre piattaforme.

Forse non lo sai, ma si possono connettere, oltre a Facebook e Instagram, anche TikTok e Instagram. Segui la guida in cui ho spiegato come mettere TikTok su Instagram per collegare i due profili.

Controlla le statistiche

Ti ho detto poco fa che è possibile accedere alle statistiche delle interazioni e delle visualizzazioni su Instagram, ma bisogna saperle interpretare correttamente per poterne trarre il giusto profitto.

In questo modo, infatti, riusciresti a capire dove i tuoi follower focalizzano l’attenzione, ovvero quali sono i tuoi migliori post. Potresti così adattarti di conseguenza, fare marketing nel modo giusto e generare più lead. Leggi come vedere i dati statistici su Instagram per approfondire.

Pubblica contenuti unici

Uno dei sistemi più semplici per farsi conoscere è quello di diventare «virali», condividendo contenuti che, facendo presa su molti utenti, li spingeranno a mettere like, commentare e condividere.

L’abilità di creare questo tipo di contenuti, purtroppo, non può essere imparata in poco tempo: parlando per approssimazione, possiamo dire che alcuni contenuti sono interessanti semplicemente perché l’autore è una persona creativa, capace di trasmettere sensazioni positive ai suoi follower, qualcosa che – evidentemente – non può essere insegnato; in altri casi invece, quando si tratta di influencer con un’attività da grandi numeri, subentrano professionalità specifiche (fotografi, marketers, stilisti, etc.) che aiutano l’influencer ad essere sempre coerente con la sua immagine e di facile presa sul suo pubblico.

Come avrai intuito, neanche quest’ultima situazione può essere emulata facilmente. Posso però darti dei consigli concreti e veloci, che possano aiutarti in piccolo, nella certezza che se non ti metterai in gioco, non potrai mai ottenere nulla.

Il primo consiglio, è quello di sfruttare l’ampia varietà di effetti disponibili su Instagram per creare dei video particolari e simpatici, ad esempio adoperando le funzioni che ti ho illustrato nella guida per fare i video Instagram velocizzati.

Il secondo, è quello di sfruttare al massimo le tue idee e le tendenze per finire nella sezione Esplora di Instagram, che ti permetterà di attrarre un ampio numero di seguaci in poco tempo. Questo è un evento che potrebbe non verificarsi mai, ma ti consiglio di provarci, perché anche entrandoci anche solo una volta, potresti riuscire a catturare l’attenzione di parecchie persone (che potrebbero seguirti, condividere il tuo post, etc).

Cerca comunque di pubblicare contenuti di qualità, unici nel suo genere, migliori di quelli pubblicati da chi opera nella stessa nicchia, e magari mettendo gli hashtag di Instagram correlati all’argomento (che ti aiuteranno ad aumentare le visualizzazioni del post). Insomma, la “stessa zuppa” non piace a nessuno, o quantomeno, annoia entro breve tempo.

Usa gli annunci di Instagram

Come ti ho detto poco fa, esistono anche le inserzioni a pagamento per Instagram, di funzionamento analogo agli annunci su Facebook, attivabili con l’account professionale.

Il valore di questo servizio sta soprattutto nella targettizzazione mirata del pubblico: Instagram sa molte, moltissime cose sui suoi utenti, e quindi può selezionare esattamente quelli interessati al tuo prodotto/contenuto; da un lato, viene meno la tutela della privacy degli utenti (sebbene i dati vengano tracciati nel pieno rispetto delle regole e in forma pressoché anonima), dall’altra però è anche un vantaggio, nel senso che il consumatore viene informato adeguatamente dei prodotti che potrebbero interessargli.

Per ogni informazione su prezzi e funzioni, puoi consultare questa pagina del sito di Instagram. Se invece stai cercando delle modalità gratuite per ampliare il tuo business tramite il social network, prova a seguire alcune delle indicazioni che ti ho dato nella guida per vendere su Instagram.

Usa i guest post di Instagram

I guest post sono appunto dei contenuti che possono essere creati da utenti “ospiti” sul tuo account, semplicemente per ragioni di promozione o di approfondimento, al fine di sfruttare la fama e/o la popolarità social dell’ospite, nonché le sue competenze circa l’argomento che tratti.

Non ti mentirò: è piuttosto difficile che un instagrammer di successo decida di fare un guest post gratuito per uno alle prime armi, salvo ovviamente aver stretto un rapporto di amicizia. Diverso invece è il caso in cui si crei una collaborazione, in cui entrambi possono avere dei vantaggi; come vedi, si tratta di una vera e propria contrattazione, come avverrebbe nel mondo reale, qualcosa che devi imparare a gestire personalmente.

È anche vero che potresti proporti tu come ospite a noti profili Instagram. Avviando una collaborazione simile, infatti, potresti mostrare le tue capacità a un pubblico più ampio, e di conseguenza, potresti fare in modo che gli utenti che seguono quel profilo (o quella Pagina) diventino anche tuoi follower. Potresti inoltre capire in anticipo se le tue competenze e i tuoi contenuti siano adeguatamente validi per sostenere le esigenze (e le relative critiche) di un pubblico vasto, tra cui sarà presente anche qualche hater.

Cerca follower per la tua nicchia

Un problema serio degli instagrammer, è quello di raggiungere persone interessate veramente ai loro contenuti, siano essi la fotografia paesaggistica, l’arte o l’antiquariato: non ha senso infatti avere follower non interessati, perché non interagirebbero coi post, o potrebbero addirittura disiscriversi.

Per affinare la qualità dei tuoi contenuti e pubblicarli in base alle tendenze, devi fare pratica e “rimanere sul pezzo”, nonché studiare nuove possibilità di pubblicazione. Consulta e metti in pratica pure i consigli che ti ho dato nella guida per aumentare i follower su Instagram.

Cura il tuo profilo Instagram

Devi pensare che più il tuo profilo sarà completo (anche a livello di descrizione), migliore sarà la resa sul tuo pubblico. Ciò vale sia per la qualità delle foto che per l’adeguatezza complessiva dei testi e dei contenuti pubblicati.

Ricordati anche di sfruttare gli hashtag, ma con moderazione: è meglio metterne pochi ma perfetti, che molti e fuorvianti. Consulta la guida alle migliori app per gli hashtag di Instagram per approfondire la questione.

App per farsi conoscere su Instagram

Esistono anche delle app (gratuite e non) che aiutano a farsi conoscere su Instagram, ovvero a pubblicare contenuti professionali, di qualità e di tendenza, al fine di ottenere il massimo da ogni post o storia. Te ne ho parlato, ad esempio, nella guida alle migliori app per le storie di Instagram (in cui ne troverai alcune valide anche per i post).

Ti preciso però che ci sono molte app-spazzatura in giro, il cui effetto è spesso opposto a quello pubblicizzato; informati bene quindi sulla fama della singola applicazione prima di procedere.

Farsi conoscere su Instagram come fotografo

come farsi conoscere su Instagram esempio fotografia professionale

Ogni mestiere è difficile da digitalizzare sui social network, anche solo per attrarre nuovi clienti. E paradossalmente, anche farsi conoscere come fotografo su Instagram potrebbe non essere così facile come sembra.

Oltre alla spropositata concorrenza, bisognerà tener conto dei fotografi amatoriali che pubblicano quotidianamente sulla piattaforma. Ormai tutti hanno i dispositivi (quali ad es. reflex, smartphone, etc) e i software (più o meno costosi) per fare delle buone fotografie o dei video con effetti speciali. Dunque, bisognerà distinguersi per le proprie capacità.

Di conseguenza, un buon modo per farti apprezzare come fotografo o videomaker, è quello di mostrare le tue competenze professionali, la tua attrezzatura e tutta la fatica che c’è dietro al tuo lavoro, nonché le tue opere migliori, evitando immagini troppo “photoshoppate”, e dando spazio, inoltre, alla tua creatività.

Pubblicità