Come comprimere un file o una cartella

Trovi le istruzioni rapide qui sotto. Se invece hai bisogno della spiegazione dettagliata dei singoli passaggi, prosegui nella lettura.

Comprimere file su Windows: istruzioni rapide

su Windows 10

  • Clicca con il tasto destro sul file o la cartella che desideri comprimere;
  • Seleziona la voce “Invia a”;
  • Clicca sulla voce “Cartella compressa”.

su Windows 11

  • Clicca con il tasto destro sul file o la cartella che desideri comprimere;
  • Clicca sulla voce “Comprimi nel file ZIP”.

Prima di comprimere file o cartella

Se hai la necessità di inviare un file o una cartella che contiene diversi file via email, se desideri condividere un file di grosse dimensioni su internet o più semplicemente vuoi risparmiare un po’ di spazio sul tuo hard disk, capire perfettamente come comprimere un file o una cartella potrebbe tornarti molto utile.

La compressione è un processo che consente di ridurre la dimensione logica di un file o una cartella per risparmiare spazio sul disco. Esistono due tipi di compressioni: quella che contiene tutti i dati dei file originale (compressione senza perdita di dati) e quella che rimuove alcuni dati (compressione con perdita di dati).

In genere, la compressione senza perdita di dati non riduce di molto le dimensioni del file o della cartella, ma consente in qualsiasi momento di ripristinare il file originale senza la rimozione di informazioni.

Si tratta quindi di un tipo di compressione molto utile quanto si ha la necessità di comprimere una cartella che contiene un software, documenti o altri tipi di dati che necessitano di tutte le informazioni.

La compressione con perdita di dati, invece, rimuove alcune informazioni “superflue”, viene spesso utilizzata per comprimere foto, video o file audio ed è in grado di ridurre drasticamente le dimensioni del file.

In questo breve articolo ti spiegherò come comprimere un file o una cartella senza perdita di dati, poiché, si tratta del tipo di compressione più utilizzata. Per effettuarla, potrai sfruttare lo strumento presente di default su Windows o un programma di terze parti, come ad esempio 7-Zip o WinRAR. Nei paragrafi che seguono troverai tutte le procedure descritte passo, passo.

Comprimere file e cartelle con lo strumento di Windows

Come accennato in precedenza, su Windows è possibile comprimere un file utilizzando la compressione Zip presente di default sul sistema operativo. Questa funzionalità consente di comprimere cartelle e file in modo davvero rapido e molto semplice. Ecco come effettuarla.

Su Windows 10

  • Individua la cartella che vuoi comprimere, quindi fai clic con il tasto destro su quest’ultima;
  • Dal menu contestuale che si apre, seleziona la voce “Invia a”;
  • Clicca sulla voce “Cartella compressa”;
comprimere file o cartella su Windows 10
  • Digita il nome che desideri assegnare al file Zip e successivamente premi INVIO da tastiera.

La stessa procedura vale per il singolo file o per una serie di file. In quest’ultimo caso, prima di procedere alla compressione dovrai selezionare tutti i file interessati, per farlo tieni premuto da tastiera il tasto CTRL e clicca sui file che desideri comprimere, infine, clicca con il tasto destro su uno di questi e utilizza la procedura vista in precedenza.

Su Windows 11

  • Clicca con il tasto destro sulla cartella che desideri comprime;
  • Dal menu contestuale che si apre, fai clic sulla voce “Comprimi nel file Zip”.
comprimere file o cartella su Windows 10

Anche in questo caso la procedura è valida sia per i file singoli, sia per una serie di file.

Per gestire i file presenti all’interno del file compresso, ti basterà fare doppio clic su quest’ultimo. Se invece desideri estrarre tutti i file presenti all’interno della cartella zippata, clicca con il testo destro su quest’ultima e dal menu contestuale che si apre, fai clic sulla voce “Estrai tutto”, scegli dove estrarre i file e successivamente clicca sul pulsante “Estrai”.

Compressione di file e cartelle con 7-Zip

In alternativa alla procedura vista nel capitolo precedente, puoi eseguire la compressione di file e cartelle utilizzando programmi di terze parti. I software di compressione più utilizzati sono 7-Zip e WinRAR. In questo articolo ti mostrerò il funzionamento di 7-Zip, per quanto riguarda WinRAR invece, troverai sul sito un articolo dedicato.

7-Zip è un programma molto leggero e completamente gratuito, che consente di comprimere cartelle nei formati 7z, TAR, WIM e ZIP.

Per scaricare e installare 7-Zip:

  • Accedi al sito ufficiale di 7-Zip;
  • Clicca sulla voce “Download” presente accanto alla voce “64-bit x64” o “32-bit x86” (la scelta dipende sistema operativo che utilizzi);
  • Terminato il download del programma, fai doppio clic sul file appena scaricato per avviare l’installazione;
  • Quando richiesto clicca su “Si”;
  • Fai clic sul pulsante “Install”;
  • Al termine della procedura d’installazione clicca sul pulsante “Close”.

Dopo aver completato l’installazione i passaggi che devi effettuare per comprimere una cartella con 7-Zip sono i seguenti:

  • Individua la cartella che desideri comprimere, quindi fai clic con il tasto destro su quest’ultima;
  • su Windows 10 seleziona la voce “7-Zip” e successivamente fai clic sulla voce “Aggiungi all’archivio”. Su Windows 11 clicca sulla voce “Mostra altre opzioni”, seleziona la voce “7-Zip” e poi clicca sulla voce “Aggiungi all’archivio”;
comprimere file o cartella con 7zip
  • Nel campo presente accanto alla voce “Nome”, digita il nome da assegnare all’archivio;
  • Tramite il menu a tendina presente accanto alla voce “Formato dell’archivio” seleziona il tipo d’archivio che vuoi creare (7z, TAR, WIM o ZIP);
  • Dal menu a tendina presente accanto alla voce “Livello di compressione”, seleziona il livello di compressione;
  • Clicca su “OK”.

Se desideri creare archivio protetto, puoi digitare una password nel campo presente nella sezione “Crittografia”, sotto la voce “Inserisci password”. In questo modo, per estrarre i file presenti all’interno dell’archivio compresso, sarà prima necessario digitare la password scelta al momento della compressione.

Autore
Paolo Dal Lago
Appassionato di tecnologia da quando per la prima volta, a 13 anni, ho sentito parlare di quella strana cosa in arrivo chiamata "Internet". Durante la pandemia covid ho creato la piattaforma senza scopo di lucro TorniamoPresto.it, per aiutare concretamente i commercianti a superare le difficoltà grazie al digitale.

Creato con il in Italia - Privacy Policy - Cookie Policy - Preferenze privacy