1. Telegram

Problemi dei contatti di Telegram: come risolvere

Tra le applicazioni di messaggistica istantanea, Telegram è senza dubbio una delle più versatili. Il rovescio della medaglia è però che, per via delle svariate funzionalità disponibili, i bug sono ricorrenti.

Per molti utenti, in particolare, la rubrica dei contatti diventa una “giungla”, in cui è difficile districarsi e trovare il contatto con cui avviare una chat. Esistono tuttavia semplici accorgimenti e soluzioni che rendono immediata la gestione della rubrica: scopriamo allora assieme come risolvere i problemi relativi ai contatti di Telegram.

Indice

Come funziona la rubrica di Telegram

icona app Telegram su sfondo celeste problemi contatti Telegram

La rubrica dei contatti di Telegram è accessibile tramite il primo pulsante in basso a sinistra “Contatti”. Cliccandoci sopra, apparirà l’elenco dei vostri contatti importati dalla rubrica del telefono che utilizzano questa applicazione di messaggistica.

A questi contatti già presenti, è ovviamente possibile aggiungerne di nuovi. Esistono vari metodi per fare ciò:

  • Premi il + in alto a destra, inserisci il numero di telefono della persona con cui vuoi chattare e, se essa ha installato Telegram e accetta il tuo invito, potrete iniziare subito una conversazione;
  • Telegram consente inoltre di aggiungere contatti anche attraverso username. Per aggiungere un contatto tramite questa modalità, scrivi nella barra “Cerca” (in alto a sinistra) il suo nome utente, in modo da accedere alla ricerca globale. L’username si trova nella sezione “Impostazioni”: sotto l’icona del profilo e il numero di telefono si trova appunto il nickname, preceduto da una @;
  • Telegram consente anche di aggiungere le persone che si trovano fisicamente accanto a noi, attraverso la funzione “Trova persone vicine”, presente nella pagina dei contatti. Puoi scegliere di farti individuare dagli altri utenti selezionando l’opzione “Rendimi visibile”;
  • Se la persona con cui vuoi chattare non usa Telegram, puoi invitarla a farlo cliccando sulla voce “Invita amici”. Se non sei sicuro se una persona utilizzi questa app, puoi scoprirlo seguendo la guida in cui ho spiegato come vedere chi ha Telegram.

Problemi e soluzioni

Non si vedono i contatti

Telegram importa i tuoi contatti dalla rubrica di iOS o Android, filtrando i numeri di telefono che sono registrati sull’applicazione. Se non vedi i contatti aggiornati, potrebbe essere disattivata la funzione di sincronizzazione automatica degli stessi, che mantiene costantemente aggiornata la tua lista contatti quando aggiungi o togli numeri di telefono dalla rubrica.

Se hai un dispositivo Android, seleziona l’icona con i tre trattini orizzontali in alto a sinistra, scegli “Impostazioni” nel menu a tendina e poi “Privacy e sicurezza”. Nella pagina successiva, attiva la voce “Sincronizzazione contatti”. Può essere utile abilitare anche la successiva, ovvero “Suggerisci contatti frequenti”, per trovare più facilmente i contatti con cui chatti più spesso.

Se hai un dispositivo Apple, seleziona la voce “Impostazioni” in basso a destra, poi la seconda voce del secondo menu denominata “Privacy e sicurezza”. Scorri l’elenco e premi sull’ultima voce “Impostazioni dati”: nella pagina successiva, attiva la voce “Sincronizzazione contatti”. Se vuoi, abilita pure la successiva voce “Suggerisci contatti frequenti”, al fine di individuare più facilmente i contatti con cui chatti più spesso.

I contatti non sono in ordine alfabetico

Telegram ordina di default i tuoi contatti per cronologia di accesso, ovvero visualizza per primi gli utenti che hanno utilizzato più di recente l’applicazione. Tuttavia, questa opzione è modificabile tramite la scheda “Contatti”.

Sotto la barra di ricerca in alto, premi su “Ordinati per ultimo accesso” e seleziona l’opzione “Ordina per nome” dal menu a tendina. Vedrai i tuoi contatti in ordine alfabetico.

I contatti di Telegram non si eliminano

Se la sincronizzazione automatica è attiva, è praticamente impossibile eliminare un contatto dalla tua rubrica Telegram: ogni qualvolta apri l’applicazione infatti, Telegram aggiorna i tuoi contatti importandoli dalla rubrica del telefono.

L’opzione più veloce è quella di disattivare la sincronizzazione automatica, che però è utile per mantenere la rubrica aggiornata. L’alternativa è quella di eliminare il contatto dalla rubrica del telefono, in modo che scompaia anche da Telegram.

Come altra soluzione, potresti ricorrere alla funzione di blocco: Telegram bloccherà automaticamente il numero e le attività del contatto, ma tu potrai mantenerne il numero nella rubrica telefonica. La funzione di blocco è reversibile e invisibile: l’utente bloccato continuerà a vedere la chat e potrà inviare messaggi al tuo numero. Telegram, semplicemente, non li recapiterà. Per maggiori informazioni su questa procedura, leggi come bloccare su Telegram.

Impossibile chattare con un contatto

Ogni volta che apri una nuova chat su Telegram, l’altro utente riceve una richiesta di contatto: finché il destinatario non accetta l’invito, non potrai chattare con lui.

Talvolta può capitare che, a causa di un bug, il destinatario non riceva l’avviso, e quindi non si possa avviare la chat. In questo caso, chiedigli di avviare la chat per primo, in modo che sia tu a ricevere la richiesta di contatto. Nella maggior parte dei casi, il bug si risolve spontaneamente dopo poco tempo.

Esiste però una terza ipotesi: l’utente che stai tentando di contattare potrebbe aver bloccato il tuo profilo. In questo caso, tu potresti scrivergli nella chat attivata in precedenza, ma il destinatario non riceverebbe mai i tuoi messaggi. Se conosci il motivo per cui sei stato bloccato e la questione è risolta, prova a contattare l’utente in altro modo (tramite WhatsApp o telefonata ad esempio) ed a chiedergli di rimuovere il blocco.

Un contatto non risponde ai messaggi

La prima cosa che dovresti fare è accertarti che il contatto voglia effettivamente chattare con te: se un contatto non ti risponde, può esserci di mezzo un bug, ma anche la decisione di non voler parlare con te virtualmente.

Potresti essere stato bloccato o silenziato dall’altro utente: in questo caso, Telegram non sta recapitando i tuoi messaggi all’utente, anche se tu li visualizzi nella chat comune. Se l’utente non vuole conversare con te, non insistere.

Se invece l’altra persona vuole chattare con te ma non risponde ai tuoi messaggi, può averti inavvertitamente bloccato o silenziato. Chiedigli di controllare il tuo stato e di sbloccarti: entrambi gli status sono reversibili.

Un contatto non è in linea

Non esistono bug specifici in merito: se un utente non è in linea o non sta utilizzando Telegram, potrebbe aver deciso di non mostrare il suo stato online/offline per questioni di privacy, oppure potrebbe averti silenziato o bloccato.

Telegram è un’applicazione di messaggistica attenta alla privacy dei propri utenti e consente – almeno parzialmente – di nascondere quando si è online e si sta usando l’applicazione. Leggi come non farsi vedere su Telegram per approfondire.

L’unica soluzione a questo problema è la pazienza: le applicazioni di messaggistica tendono a renderci tutti impazienti e un po’ “spioni”. Se un utente non è in linea, non rimane che aspettare che si connetta e ci risponda. Pressare un utente affinché ci risponda immediatamente, magari aspettando che appaia “attivo” per chiedergli con insistenza perché non vuole chattare, è un approccio poco educato e fastidioso, che spesso porta il destinatario a silenziare o bloccare un contatto.

Come aggiornare la lista dei contatti

Il metodo migliore per mantenere costantemente aggiornata la lista dei contatti è quello di attivare la sincronizzazione automatica, come spiegato sopra. L’alternativa è intervenire manualmente ogni volta che si aggiungerà o rimuoverà un contatto.

Pubblicità