1. WhatsApp

Immagini della buonanotte per WhatsApp

Un gesto di attenzione e affetto: per alcuni utenti, inviare le immagini della buonanotte via WhatsApp è il modo migliore per essere vicini ad amici e parenti, augurando loro “sogni d’oro” con immagini o piccoli video simpatici, benauguranti e, talvolta, sorprendenti.

Utilizzare questi file multimediali è semplicissimo: tuttavia, è bene conoscere la netiquette (il galateo del mondo online) riguardante questa pratica, al fine di evitare brutte figure o malintesi. Ecco una guida a tutto dove trovare le immagini della buonanotte e come usarle efficacemente su WhatsApp.

Indice

Cosa sono

immagini buonanotte WhatsApp

Si tratta di immagini, GIF o piccoli video con immagini evocative e frasi ad effetto, volte ad augurare un sonno sereno al ricevente e, magari, attestare il proprio affetto verso lo stesso.

Le immagini della buonanotte sono la versione complementare e notturna delle celebri immagini del buongiorno di WhatsApp: con le prime si chiude la giornata; con quest’ultime la si apre. Le immagini della buonanotte sono meno utilizzate delle immagini del buongiorno e sono nate successivamente, ma comunque godono di una discreta popolarità.

Perché e come si usano

Si tratta di un gesto d’affetto, ma attenzione: talvolta, le immagini della buonanotte di WhatsApp vengono utilizzate dagli utenti per mandare un messaggio indiretto; fine della conversazione.

Se una persona manda un’immagine della buonanotte in una chat o in un gruppo WhatsApp, potrebbe tentare di implicare che sta per interrompere le proprie attività online, magari spegnendo del tutto il proprio smartphone. La netiquette quindi prevede di rispondere a queste immagini con un semplice ringraziamento, con un’altra immagine della buonanotte o anche con la semplice visualizzazione. Se una persona ti dà la buonanotte, evita di ravvivare la chat facendole domande e impedendole di andare a coricarsi.

Un’altra questione a cui prestare attenzione è l’età del ricevente. Molto amate dagli utenti over 40, le immagini della buonanotte di WA sono spesso considerate stucchevoli o addirittura fastidiose tra i giovani e giovanissimi, che non ne amano il design e, raramente, le utilizzano tra di loro. Se quindi vuoi mandare un’immagine della buonanotte a un nipote o un figlio, pensaci bene: potrebbe essere più gradita o efficace una semplice fraseSto andando a letto, ti auguro una buona notte” o magari un emoji a tema.

Dove si trovano

Trovare immagini della buonanotte pronte all’invio è davvero semplicissimo: sono tantissimi i siti specializzati nella realizzazione di questi contenuti “prêt-à-porter”.

Una veloce ricerca su un motore di ricerca come Google ti aprirà un mondo di possibilità. Un consiglio: cerca di essere specifico nella tua richiesta e non fermarti ai primi risultati. Se infatti digiti “immagini della buonanotte” e salvi uno dei primi risultati, condividerai un’immagine che tantissimi altri utenti hanno trovato tra i primi risultati.

Affina la tua ricerca, magari specificando che tipo di immagine della buonanotte cerchi: vuoi una semplice immagine, una GIF animata oppure un video? Se vuoi una GIF, digita “immagini della buonanotte GIF” per filtrare i risultati.

Specifica anche la tematica o il mood del contenuto. Vuoi un’immagine poetica, romantica o, magari, un po’ piccante? Il tuo destinatario è un nipotino o una persona anziana con problemi di salute? Inserendo qualche parola chiave più precisa, otterrai risultati migliori e personalizzati.

Qualche esempio:

  • Immagini animate della buonanotte per bambini;
  • Video della buonanotte per chi è lontano con musica;
  • Immagini della buonanotte tènere con gattini;
  • Immagini della buonanotte <anno in corso> (es. 2021 o 2022).

Infine, non dimenticarti di cercare in lingua inglese e di usare siti web di immagini gratuiti, come Pexels e Pixabay. Potresti eventualmente editare quelle fotografie per inserirci ad esempio frasi ad effetto o testi di poesie.

Come si creano

Se le immagini della buonanotte disponibili online non ti soddisfano, puoi imparare a realizzarne di personali, magari a partire dalle fotografie che hai scattato.

Esistono vari metodi per farlo. Il più semplice, consiste nel personalizzare un’immagine esistente, aggiungendo una scritta propria o alterandone i colori. Ci sono siti, app e software gratuiti che consentono di farlo: per trovarli, in questo caso, è sufficiente cercare su Google “immagini della buonanotte personalizzate”. Ma potresti tranquillamente usare GIMP o un’app che dispone di strumenti per il foto-editing, come Canva.

Quando salvi un’immagine della buonanotte per WhatsApp, fai attenzione al diritto d’autore. Se l’immagine riporta il nome dell’utente che l’ha realizzata o un riferimento al proprietario, non modificarla né ritagliarla per far scomparire la scritta.

I realizzatori di questo tipo di contenuti lavorano quasi sempre a titolo gratuito. Il marchio su di essi serve ad evitare che altri sfruttino commercialmente il loro lavoro.

Dimensioni ideali

A differenza di social come Instagram o Twitter, che hanno delle dimensioni standard per rendere la visualizzazione delle immagini ottimale agli utenti, su WhatsApp non ci sono indicazioni precise in merito.

Per cui, le immagini della buonanotte di WhatsApp non hanno particolari standard di dimensione o formato. Possono essere rettangolari o quadrate, venire scambiate in formato JPG, PNG, GIF o altri, nonché avere dimensioni differenti tra loro.

L’unico accorgimento è quello di non spedire immagini troppo pesanti o video della buonanotte eccessivamente lunghi: contenuti di questo tipo vanno a pesare sulla memoria di un dispositivo, costringendo il ricevente a cancellarli di continuo.

Pubblicità