1. Instagram

Come capire se ti hanno hackerato su Instagram

Da qualche giorno hai un atroce sospetto: pensi seriamente che qualcuno sia riuscito a scoprire la password del tuo profilo Instagram e stia spiando tutto quello che fai: i post e le Storie che pubblichi, le foto a cui metti like (si è possibile scoprire le foto a cui hai messo il cuoricino) e i messaggi che scambi con i tuoi contatti e follower. Se hai questo sospetto e ti stai chiedendo come capire se ti hanno hackerato su Instagram, posso esserti di grande aiuto.

Come avrai capito seguendo il mio blog e i tutorial che pubblico ogni giorno, la privacy e la difesa dei dati personali sono due dei miei “pallini”. Come te, anche io un paio di volte ho avuto il sospetto che mi avessero rubato l’account Instagram e mi sono dato da fare per scoprire alcuni metodi che mi aiutassero a capire se avessi subito l’attacco di un hacker o di qualcuno interessato a spiare il mio Instagram. Si tratta di consigli piuttosto semplici e immediati ma, vista la delicatezza dell’argomento, non prenderli sottogamba: prenditi qualche minuto di tempo libero e leggi con attenzione il tutorial che segue.

Come capire se ti hanno hackerato su Instagram

come capire se ti hanno hackerato su Instagram

Ovviamente, oltre a darti qualche dritta per capire se qualcuno è entrato nel tuo account e ti ha hackerato su Instagram, ti darò anche delle indicazioni per recuperare l’account rubato e, soprattutto, per difenderlo dai tentativi di attacco.

Come dice un vecchio proverbio, il miglior attacco è la difesa e mettendo in atto delle semplici ma efficaci contromisure, eviterai che un hacker o qualche curiosone digitale riesca ad accedere al tuo profilo troppo facilmente. Un pò come quando gli altri vogliono spiarti su WhatsApp e cerchi di difendere le chat dal loro spionaggio. Sei pronto? Allora vediamo insieme come capire se ti hanno hackerato su Instagram e cosa fare per recuperare l’account.

Indice

Tentativo di accesso insolito

Il primo campanello di allarme che dovrebbe attirare la tua attenzione lo fa “suonare” direttamente Instagram. La rete social, com’è normale che sia, ha dei sistemi di sicurezza basati sullo studio e sull’analisi dei tuoi comportamenti che permettono di capire se ti hanno hackerato su Instagram. Uno di questi sistemi scansiona la città da cui sei solito connetterti e, nel caso di anomalie, ti invia un’email / avviso con oggetto Verifica il tuo account, dove ti spiega che ha ravvisato un tentativo di accesso insolito al tuo profilo Instagram e ti chiede di modificare la password. Succede anche, a volte, quando si usano VPN o server proxy per mascherare la geolocalizzazione e gli indirizzi IP pubblici.

Ma cosa vuol dire tentativo di accesso insolito Instagram? Se solitamente ti connetti da Roma e, nel giro di pochi minuti, i sistemi Instagram rilevano una connessione da Roma e una seconda da Mosca, New York, Rio de Janeiro o Shanghai, mangiano la foglia e capiscono che qualcuno sta tentando di rubarti il profilo. Per questo motivo il social network blocca temporaneamente tutti gli accessi e ti chiede di cambiare password, onde evitare guai peggiori.

Lista seguiti e griglia foto

Può anche darsi, però, che chi ti ha hackerato su Instagram sia molto più vicino a te e non desti sospetti immediati agli occhi del social network. In questo caso, per capire chi si è connesso al tuo profilo Instagram ti basterà fare due controlli molto veloci: controllare la lista seguiti e la griglia delle foto che hai pubblicato. Se noti qualcosa che non quadra – ad esempio segui persone che non conosci e di cui non hai mai sentito parlare o ci sono foto che non hai mai scattato né tantomeno pubblicato – allora è praticamente certo che qualcuno sia entrato nel tuo Instagram senza che tu te ne accorgessi. Per conferma, controlla anche nei messaggi Direct.

Se così dovesse essere, sbrigati a cambiare password (scegliendo una password sicura e difficile da indovinare anche per chi ti conosce bene). Mi raccomando, però: scegli anche di disattivare tutti gli accessi già effettuati, altrimenti l’utente che ti spia rimarrà loggato lo stesso (come su Facebook).

Come recuperare account Instagram rubato

La situazione, però, potrebbe essere ben peggiore di quella appena descritta. Non solo qualcuno è riuscito a entrare nel tuo account e ti ha hackerato su Instagram senza che tu te ne accorgessi, ma ha avuto anche il tempo di cambiare la tua password e di tagliarti fuori. Una situazione incresciosa che, per tua fortuna, puoi ancora sistemare.

La piattaforma social, infatti, ti mette a disposizione diversi strumenti per recuperare account rubato: puoi pigiare sul link Ricevi assistenza all’accesso che trovi nella schermata principale dell’app o, se non dovesse funzionare, premere su “Hai bisogno di ulteriore assistenza?” e seguire la procedura guidata.

Se nessuna di queste due andasse a buon fine, segnala l’account seguendo la procedura descritta nella pagina di aiuto di Instagram in modo che l’account possa essere bloccato prima che commetta qualche irregolarità.

Come difendere account Instagram

Tutto si è rivelato essere un falso allarme e i controlli hanno dato esito negativo? Non è una buona ragione per riposare sugli allori. Per evitare che il tuo sospetto circa l’essere hackerato su Instagram si possa trasformare prima o poi in realtà, devi adoperarti per difendere il tuo account da possibili attacchi hacker.

Prima di tutto, controlla gli accessi (spesso) e ricordati di cambiare regolarmente la password. Scegli delle chiavi d’accesso che siano complesse da scoprire e al tempo stesso facili per te da ricordare. Potresti anche usare un generatore di password come quello che ti ho proposto nella guida per creare password sicure.

In seconda battuta, attiva la verifica in due passaggi. Entra nel tuo profilo, pigia sull’icona a forma di mezzobusto, poi su quella con le tre linee in orizzontale e infine sul pulsante Impostazioni. Qui scorri l’elenco fino a trovare la voce Autenticazione a due fattori, pigia su Inizia e segui la procedura guidata. Al termine, ti verrà chiesto come ricevere il secondo codice per accedere al tuo profilo: via SMS o con un’app come Google Authenticator. Personalmente, ti consiglio questa seconda opzione: è più sicura e non ti espone a ulteriori tentativi di attacco hacker (vedi phishing su Wikipedia). Per approfondire, leggi anche come non farsi spiare su Instagram.

Pubblicità