Come nascondere le icone Desktop Windows

Per nascondere le icone sul desktop di Windows, puoi seguire questi passaggi:

  1. Clic destro sul desktop: Fai clic destro su un’area vuota del desktop. Si aprirà un menu contestuale.
  2. Seleziona “Visualizza”: Nel menu contestuale, sposta il cursore su “Visualizza” per aprire un altro menu a discesa.
  3. Disattiva “Mostra icone desktop”: Nel menu a discesa “Visualizza”, dovresti vedere un’opzione chiamata “Mostra icone desktop” con una spunta accanto. Fare clic su di esso per deselezionarlo e nascondere le icone del desktop.

Dopo aver seguito questi passaggi, le icone sul desktop di Windows saranno nascoste. Se vuoi riattivarle in futuro, segui gli stessi passaggi e seleziona nuovamente l’opzione “Mostra icone desktop” per farle riapparire.

Tutte le icone

come nascondere le icone Desktop Windows tutte

Windows 10 e versioni precedenti, compreso l’ormai vecchio Windows 7, permettono di rendere invisibili tutte le icone del Desktop in modo davvero semplice. Ecco i passaggi:

  1. Posizionarsi in un punto vuoto del Desktop
  2. Fare click con il tasto destro del mouse nel vuoto
  3. Posizionare il cursore del mouse sulla voce Visualizza
  4. Togliere la spunta da Mostra le icone del Desktop

Così facendo, visualizzerai lo sfondo del Desktop in modo pulito. Tuttavia, si tratterà sempre di una pulizia disorganizzata, che non risolve il problema in modo definitivo. Vediamo invece come fare per ordinare al meglio la scrivania.

Collegamenti

Invece di nascondere tutte le icone del Desktop Windows, potresti eliminare i collegamenti di programmi e percorsi di rete, o comunque spostarli in una o più cartelle, magari ordinate per categoria di utilizzo.

Non preoccuparti, perché cancellando il collegamento, non disinstallerai il programma in questione. Tuttavia, fai attenzione ai collegamenti creati manualmente o a quelli che fanno riferimento a cartelle di installazione o percorsi di rete inusuali (es. quelli di alcuni programmi gestionali creati ad hoc per un’azienda). In questo caso, infatti, sarebbe meglio segnarsi il percorso del collegamento prima di eliminarlo o spostarlo.

Alcune icone

La questione si fa più delicata quando si tratta di nascondere le icone Desktop Windows correlate a file e cartelle. In questa situazione, se si trattasse di una cartella, potresti:

  • Cambiare l’immagine dell’icona
  • Spostare la cartella in un altro percorso
  • Mettere la password alla cartella

Nel primo caso, è sufficiente andare nelle Proprietà della cartella e cambiare l’immagine icona con una di quelle predefinite o caricandone una personalizzata.

Riguardo il trasferimento della cartella in un altro percorso, potresti farlo senza problemi, ma ti consiglio di annotati il percorso per non perderla. In alternativa, crea un collegamento relativo al percorso in cui è stata spostata la cartella e poi nascondilo come ti ho detto sopra.

Invece, per quanto riguarda la password cartella, potresti usare le opzioni di sicurezza integrate in Windows 7, 8 o 10, versioni Professional ed Enterprise. Fai click con il tasto destro del mouse sulla cartella, scegli Avanzate e poi, alla voce Compressione o crittografia, attiva l’opzione Crittografa contenuto per la protezione dei dati. Se l’opzione non fosse disponibile, assicurati di non avere la versione Home e che il tuo HDD o SSD sia formattato in NTFS.

In maniera identica, potresti nascondere i file che sono sul Desktop di Windows. Potresti mettere la password direttamente ad essi, ad esempio ad un file PDF o Word. In alternativa, potresti mettere i file in una cartella e poi nascondere quell’elemento come ti ho appena suggerito.

Organizzare il Desktop

Se invece stai riorganizzando il Desktop per lavorare senza perdere tempo inutilmente, devi avvalerti di un software che ti permetta di gestire le icone della scrivania virtuale in modo intelligente. Vedi di seguito di cosa sto parlando.

Fences

come nascondere le icone Desktop Windows Fences

Per riordinare le icone del Desktop Windows, potresti usare il programma Fences sviluppato da Stardock. Grazie a questo tool, compatibile con Windows 7, Windows 8 e Windows 10, hai la possibilità di creare cartelle nidificate sul Desktop. Si tratta di una specie di “recinzioni virtuali” che permettono di spostare più icone di file, cartelle e collegamenti in una determinata parte dello schermo. Possono essere organizzate per nome.

La differenza principale tra i metodi proposti sopra, è che questa cartella rimane aperta e visibile sul Desktop. Potrai dunque gestire le icone senza che vengano spostate o riordinate automaticamente dal sistema operativo. Insomma, non dovrai ricordarti in quale cartella avevi spostato un determinato file o collegamento, perché continuerai a vedere quelle icone, ma in modo ordinato.

Puoi scaricare Fences da questo indirizzo e provarlo gratis per 30 giorni. Dopo di che, se intendessi continuare ad utilizzarlo, dovrai acquistarlo al prezzo di 11,99€. Come alternativa gratuita, potresti limitarti a bloccare le icone del Desktop.

Estendere il Desktop

Se ti sei accorto che nascondere le icone Desktop Windows o la sua riorganizzazione non hanno dato i risultati sperati, non preoccuparti. Potresti sempre estendere il Desktop per avere più spazio e non lasciare tutte appiccicate le icone sul display. Prosegui la lettura per capire come fare.

Cambio risoluzione video

come nascondere le icone Desktop Windows risoluzione

Per aumentare lo spazio, potresti rimpicciolire le icone del Desktop. Come? Aumentando la risoluzione dello schermo. Se è già al massimo, non potrai farlo, a meno che non tu non faccia upgrade (sempre che la tua scheda video supporti risoluzioni superiori a quella attuale). Invece, se fosse impostata una risoluzione media, potresti aumentarla di qualche pixel.

Puoi verificare la risoluzione dello schermo cliccando con il tasto destro del mouse nel vuoto del Desktop, scegliendo Impostazioni schermo e dopo Risoluzione. Se vedessi che fosse già al massimo e fosse ad esempio Full HD (1920×1080) o Quad HD (2560X1440), potresti acquistare un monitor 4K HDR per adeguarti allo standard attuale (3840×2160).

Secondo monitor

come nascondere le icone Desktop Windows doppio schermo

Come ultima scelta, per ampliare lo spazio del Desktop Windows, potresti acquistare un monitor aggiuntivo, secondario insomma. Affiancandolo a quello principale, potresti estendere il Desktop per avere un ulteriore schermo su cui contare.

Potrai collegarlo soltanto se la tua scheda madre o scheda video supportano un’altra porta VGA, DVI, DisplayPort o HDMI. In ogni caso, ti consiglio di acquistare un monitor con le stesse caratteristiche di quello principale: risoluzione, dimensione schermo e formato video devono essere identici. Altrimenti, l’esperienza di utilizzo del computer sarebbe disarmante.

Autore
Lorenzo Renzetti
Sono un blogger e divulgatore informatico appassionato dell'informatica e dei servizi di social networking. Creo contenuti volti a migliorare l'esperienza utente su multi-piattaforma, tutelando privacy e sicurezza.

Creato con il in Italia - Privacy Policy - Cookie Policy - Preferenze privacy