1. Lifestyle

Come usare le bacchette per mangiare

I tuoi amici sono degli appassionati della cucina asiatica e ti hanno proposto di andare nel loro ristorante preferito? Sei stato invitato a mangiare cinese, giapponese o coreano per un appuntamento galante e non vuoi sfigurare? O magari, vuoi soltanto immergerti in una cultura diversa dalla tua? In questi e tanti altri casi, meglio imparare a usare le bacchette per il cibo. Potrebbe sembrare difficile, ma ti assicuro che è molto semplice e che richiede soltanto un po’ di pratica.

Nella guida che segue, ti spiegherò appunto come “brandire” queste posate, fornendoti anche qualche interessante cenno storico e delle idee per un pasto dal sapore orientaleggiante.

Indice

Storia e tradizione

Le bacchette per il cibo, che avrai sicuramente visto un sacco di volte, sono due piccoli bastoncini affusolati, lunghi circa 30-40 cm, che fungono da posate in diversi paesi dell’Asia orientale e sud-orientale. Questi utensili sono comunemente realizzati in legno o bambù, ma non solo: se ne trovano anche in metallo, osso, avorio e persino plastica, anche se il mio consiglio è quello di evitare quest’ultimo materiale e prediligerne altri meno inquinanti. Inoltre, spesso, le bacchette vengono dipinte e/o laccate, sia a scopo puramente ornamentale che per renderle impermeabili.

Le bacchette provengono dalla Cina antica, anche se la loro origine è avvolta nel mistero e nella leggenda; secondo alcuni racconti, comparivano sulla tavola già ai tempi della dinastia Shang, quindi nel periodo tra il 1600 e il 110 a.C.. Continuano a essere adoperate in Cina, ma anche in Giappone, Corea, Taiwan, Thailandia, Vietnam e Singapore; addirittura, possono essere trovate in alcune aree del Tibet e del Nepal. E, ovviamente, le bacchette sono usate, oggi, anche in tantissime nazioni occidentali; in inglese hanno addirittura un nome, ovvero “chopsticks”.

Perché si utilizzano

Usare le bacchette non è obbligatorio, neanche quando ci si sta gustando un piatto di origine asiatico. Eppure, farlo ti aiuterà a goderti a pieno l’esperienza culinaria e a sentirti parte, per il tempo di un pranzo o di una cena, di un’altra cultura.

Usare le bacchette, inoltre, ha anche altri vantaggi, di cui forse non sospetti neanche. Mangiare con questi bastoncini richiede una maggiore attenzione rispetto alla normale forchetta, il che significa che consumerai il tuo pasto più lentamente del solito, apprezzando ogni aroma e ogni sapore ed evitando di riempirti troppo, perché capirai quando ti senti sazio.

Infine, per maneggiare le bacchette serve una buona coordinazione tra la mente e il corpo: considera ogni utilizzo come un allenamento!

Cibi che si possono mangiare con le bacchette

porzione di ramen con le bacchette appoggiate sopra

I cibi che si possono mangiare con questi pratici bastoncini di bambù sono moltissimi. Per quanto riguarda la cucina asiatica, le bacchette si usano per primi come noodles, udon e riso; per zuppe come il ramen; per pietanze di carne e pesce; e, ovviamente, per il sushi e il sashimi, tra i piatti della cucina asiatica (nello specifico, giapponese) più famosi e più amati in Italia.

Guida pratica

mano che afferra due bacchette per mangiare posizione corretta

Adoperare le bacchette non è complicato. Devi soltanto capire la teoria e poi esercitarti finché non padroneggerai alla perfezione quest’arte. Il mio suggerimento? Provare a casa, inizialmente persino senza cibo, giusto per prendere dimestichezza; e soltanto dopo, sfoggiare il tuo nuovo talento al ristorante.

Ecco cosa devi fare per mangiare con le bacchette:

  1. Metti una bacchetta tra il palmo e la base del pollice, quindi usa l’anulare per sostenere la parte inferiore. Il bastoncino dovrebbe risultare molto stabile;
  2. Usa le punte del pollice, dell’indice e del medio per tenere l’altra bacchetta come una penna;
  3. Assicurati che le punte dei due bastoncini siano allineate;
  4. Ruota la bacchetta superiore in alto e in basso verso la bacchetta inferiore fissa; così facendo, questi utensili somiglieranno a delle pinze, con cui potrai raccogliere il cibo, anche di dimensioni notevoli.

Dove mangiare con le bacchette

In Italia, soprattutto nelle grandi città, ci sono tanti ristoranti di cibo orientale. La cucina giapponese e quella cinese sono ormai diffusissime, e anche quella coreana, tailandese e vietnamita stanno prendendo piede. Oltre che in tutti questi posti, ovviamente, puoi usare le bacchette anche a casa, da solo oppure in compagnia (hai mai pensato di organizzare una cena a tema?).

Se non conosci locali nella tua zona con servizio delivery o take-away, puoi persino cimentarti ai fornelli. Alcuni piatti sono elaborati, è vero, ma ce ne sono altri che non sono così difficili da preparare. E la soddisfazione sarà ancora maggiore.

Pubblicità