1. iOS

Come usare i servizi di emergenza su Apple Watch

Se hai un Apple Watch (oppure se vuoi comprarlo e stai cercando di approfondire le tue conoscenze in merito prima di lanciarti in questa spesa piuttosto onerosa), c’è una funzione molto utile e importante che dovresti assolutamente conoscere: SOS emergenze. Come il nome stesso ci fa facilmente intuire, si tratta di un servizio con il quale si può chiedere aiuto e avvisare i propri contatti, in modo semplice e veloce, nel caso in cui ci trovassimo in una situazione di emergenza. Insomma, un vero e proprio salvavita. Niente male, no?

In questa guida, appunto, ti spiego tutto quello che c’è da sapere sui servizi di emergenza di Apple Watch. Partirò dall’approfondimento di questa funzione, fino ad arrivare a esplorare tutte le varie attività correlate che permette di svolgere. Sei pronto? Allora iniziamo!

Indice

Requisiti

Per prima cosa, vediamo di scoprire quali sono i requisiti indispensabili per poter utilizzare i servizi di emergenza su Apple Watch. L’orologio con la mela deve necessariamente disporre di una rete cellulare; in caso non fosse così, allora il tuo iPhone deve essere nelle vicinanze.

Se neanche l’iPhone è vicino a te, allora l’Apple Watch deve essere connesso a una rete Wi-Fi e devi aver abilitato le chiamate wireless.

Modelli compatibili

servizi di emergenza Apple Watch su Mac sfondo rosso

Di Apple Watch ne esistono tanti modelli, proprio come succede per qualsiasi altro dispositivo elettronico. Quindi, quali sono quelli che consentono di usare i servizi di emergenza? Questa feature non è presente sui primi orologi targati Apple, ma è piuttosto recente, ovvero disponibile solo per il modello SE e per il modello Series 4 e tutti quelli successivi.

A partire dalla Series 5, le funzionalità di SOS emergenza diventa ancora più precisa: in questi casi, infatti, l’orologio può anche chiamare i servizi di emergenza locali quando sei in viaggio in altri Paesi o aree geografiche.

Chiamare i servizi di emergenza

Attivare i servizi di emergenza è davvero semplicissimo. D’altronde, è fondamentale che questi siano facilmente utilizzabili, o perderebbero di efficacia. È sufficiente tenere premuto il tasto laterale di Apple Watch (sotto la digital crown) finché non viene visualizzato sullo schermo il pulsante SOS emergenze. Trascina il suo cursore per avviare subito la chiamata; altrimenti, se continui a tenere premuto il bottone laterale, partirà un conto alla rovescia in seguito al quale partirà la telefonata.

Quando la chiamata sarà finita, l’orologio invierà un messaggio ai contatti di emergenza, condividendo con loro la tua posizione attuale (nel caso in cui la localizzazione fosse disattivata, verrà abilitata momentaneamente in automatico) e avvisandoli nel caso in cui questa dovesse cambiare. Tieni bene a mente che, se sei in roaming all’estero, l’orologio non attiva quest’ultima funzione, quindi la telefonata partirà, ma i tuoi contatti non verranno avvisati in alcun modo.

Invio posizione a seguito di una caduta

Le chiamate ai servizi di emergenza di Apple Watch non sono l’unica cosa interessante. Infatti, quando indossato, l’Apple Watch è addirittura in grado di rilevare una tua caduta pericolosa (tramite la registrazione delle vibrazioni). Cosa succede in casi come questo? Beh, l’orologio ti mette in contatto con i servizi di emergenza, così che tu possa eventualmente comunicare se ti sei fatto male e se hai bisogno di ricevere aiuto.

Se l’orologio rileva una tua caduta rischiosa, ti avvisa con un tocco sul polso e un allarme sonoro; inoltre, comparirà sullo schermo un messaggio: puoi scegliere di contattare i servizi di emergenza oppure ignorare questa notifica, toccando il tasto “Sto bene”o quello “Chiudi” in alto a sinistra oppure premendo la digital crown.

Se l’Apple Watch capisce che sei in movimento, attende una tua risposta; se invece rileva che sei immobile da un minuto, fa partire automaticamente la chiamata ai servizi di emergenza.

Contatti di emergenza

Ho menzionato i contatti di emergenza, ma… Come si scelgono? Molto più facile a farsi che a dirsi.

Ecco i passaggi:

  1. Apri l’app Salute;
  2. Tocca l’icona del profilo, poi scorri fino a “Cartella clinica”;
  3. Premi “Modifica” e cerca la voce “Contatti di emergenza”;
  4. A questo punto fai tap sull’opzione “Aggiunti contatto di emergenza”, accompagnata da un simbolo + bianco su sfondo verde;
  5. Tocca il nome del contatto che desideri aggiungere, specifica la relazione che vi unisce e tocca “Fine” per salvare le modifiche.

Pubblicità