1. Instagram

Eliminati di recente Instagram: come funziona

Eliminati di recente” è una funzione di Instagram, di cui ti parlerò in questa guida. Se, almeno una volta, dopo aver cancellato un post o una storia dal tuo profilo Instagram, te ne sei pentito e hai sperato di poter tornare indietro nel tempo, beh… sono sicuro che troverai questa opzione molto interessante.

Se sei pronto ad approfondire l’argomento, partiamo subito.

Indice

Cos’è

“Eliminati di recente” è una sezione virtuale nascosta in cui Instagram raccoglie i contenuti che cancelli dal tuo profilo: foto e video pubblicati come post oppure come stories, stories che si trovavano in evidenza oppure nell’archivio, reels, IGTV e persino messaggi privati (Direct).

Dopo un po’ di tempo, questi elementi spariranno in modo definitivo, ma nel frattempo hai la possibilità di cambiare idea e ripristinarli, facendoli così ricomparire sul tuo account.

Ovviamente, gli elementi della cartella “Eliminati di recente” sono visibili solo ed esclusivamente a te (oppure ad altre persone che hanno le credenziali per accedere al tuo profilo). Per intendersi, è un po’ come il “Cestino” dei sistemi operativi, oppure come l’album “Eliminate di recente” nell’app Foto dei dispositivi iOS (o nel portale iCloud).

Vale la pena ricordare dunque che questa funzione potrebbe essere usata da terzi per spiare il tuo account Instagram, soprattutto per leggere i “messaggi compromettenti” che potresti aver cancellato dalla cronologia chat. Essi tuttavia dovrebbero avere accesso al tuo dispositivo.

Quali contenuti finiscono in questa sezione

eliminati di recente Instagram

Gli elementi che vanno a finire nella sezione “Eliminati di recente” su Instagram sono:

  • Post (sia foto che video);
  • Stories, caricate nelle ultime 24 ore (sia foto che video);
  • Stories, scadute che adesso si trovano in evidenza oppure nell’archivio visibile solo a te;
  • Reels;
  • IGTV;
  • Messaggi o conversazioni Direct.

Tempo di conservazione e azioni eseguibili

I contenuti che cancelli restano nella cartella “Eliminati di recente” per 30 giorni.

Hai circa un mese di tempo per pensarci e scegliere che farne, ovvero:

  • Puoi distruggerli definitivamente prima della scadenza automatica, in modo manuale;
  • Puoi farli “scadere”, cioè lasciare che Instagram li faccia sparire – quindi che si autodistruggano – dopo questo lasso di tempo;
  • Puoi ripristinarli, facendo in modo che tornino di nuovo visibili sul tuo account.

Le cose funzionano in modo un po’ diverso quando si tratta delle stories, che – si sa – sono contenuti di breve durata. Le tue possibilità sono sempre le stesse (eliminarle, farle scadere oppure recuperarle), ma dovrai prendere una decisione in fretta: infatti, le stories che si trovano tra gli “Eliminati di recente” spariranno in modo permanente dopo appena 24 ore.

Vedere e recuperare i contenuti in “Eliminati di recente”

Vediamo adesso come accedere a questa sezione e come gestire i contenuti che sono stati trasferiti là dentro.

Da iOS

Se usi un iPhone oppure un iPad, ecco i passaggi che devi seguire:

  1. Apri l’app;
  2. Fai tap sulla tua foto profilo (in basso a destra);
  3. Adesso schiaccia le tre lineette orizzontali che trovi in alto a destra;
  4. Seleziona “Impostazioni”, quindi “Account”;
  5. Fai tap su “Eliminati di recente”;
  6. La cartella virtuale sarà suddivisa per tipologia (post, stories ecc.). Scegli la categoria che ti interessa;
  7. Scrolla fino a individuare l’elemento che stai cercando;
  8. Fai tap su “Ripristina” e conferma.

Da Android

Se usi uno smartphone o un tablet con sistema operativo Android, effettua questi passaggi:

  1. Apri l’app, spostati sulla tua galleria dei post e dopo nelle “Impostazioni”;
  2. Scegli la voce “Account”;
  3. Fai tap sull’opzione “Eliminati di recente”;
  4. Scegli la categoria che ti interessa tra quelle disponibili;
  5. Scrolla fino a individuare l’elemento che stai cercando;
  6. Fai tap su “Ripristina” e conferma.

Differenze tra “Eliminati di recente” e “Archivio”

Prima dell’introduzione della cartella “Eliminati di recente”, c’era soltanto l’archivio di Instagram, che apparentemente risulta simile. In realtà, si tratta di funzioni abbastanza diverse.

I post archiviati su Instagram non hanno una scadenza, il che significa che puoi decidere di ripristinarli anche dopo mesi o anni. Questo è un bel vantaggio, è vero, ma l’archivio ha diversi altri limiti: infatti, non si possono spostare in esso i reels o i video di IGTV, e le storie finiscono automaticamente nell’archivio solo se sono rimaste online per 24 ore.

Rischi correlati

Penso sia molto importante sottolineare che, quando qualcosa finisce su Internet, e soprattutto sui social, non si può mai avere la certezza di aver cancellato quel contenuto definitivamente. Anche quando elimini o modifichi un elemento sul tuo profilo Instagram, ricordati che qualcuno potrebbe aver fatto uno screenshot (o registrato lo schermo del suo smartphone) e dunque conservato una vera e propria “copia” del tuo post o della tua storia, che quindi potrebbe continuare a circolare senza il tuo permesso.

Il consiglio che mi sento di darti, pertanto, è quello di fare molta attenzione a ciò che pubblichi.

Pubblicità