1. Altre app

Come iniziare su Clubhouse

Clubhouse è il fenomeno di inizio 2021, in Italia e all’estero. Questo social “audio-based” è ormai “sulla bocca di tutti”, e sono sicuro che anche tu ne abbia già sentito parlare; tuttavia, probabilmente non hai ancora ben chiaro cosa sia o come funzioni, né tantomeno se possa fare al caso tuo. Per fortuna, sei capitato nel posto giusto.

Non vedo l’ora di dirti tutto quello che devi sapere su Clubhouse, sperando che questo ti aiuti a muovere i tuoi “primi passi” al suo interno. Iniziamo!

Indice

Cos’è

Clubhouse è una rete sociale interamente basata sulla voce. No, non hai capito male: su questa piattaforma non si comunica con foto o video, ma solo attraverso la voce. È una grande novità nel mondo dei social (così come lo è stata TikTok, con i suoi “balletti”), dove hanno sempre dominato i contenuti visivi, e non c’è dubbio che questa particolarità stia contribuendo al successo di Clubhouse, che offre agli utenti la possibilità di sperimentare qualcosa di diverso e innovativo.

Questa applicazione è stata lanciata nell’aprile 2020 ed ha subito riscosso una discreta adesione, tanto che, a dicembre 2020, contava già 600.000 utenti registrati. La consacrazione è arrivata nel gennaio 2021, quando Elon Musk, tramite un tweet, ha dato appuntamento su Clubhouse ai suoi follower. Da quel momento in poi, l’ascesa è stata velocissima e sembra, almeno per il momento, inarrestabile.

Come funziona

La struttura di Clubhouse è piuttosto singolare: al suo interno, ci sono delle stanze virtuali in cui i presenti comunicano tra loro attraverso dei messaggi vocali. Un’altra peculiarità di questo social è che tutto avviene in diretta e niente viene registrato.

Cosa implica questo? Innanzitutto, se entri in una stanza quando la conversazione è già in corso da un po’, non hai modo di recuperare quello che è stato detto prima del tuo arrivo, e non ti resta che provare a inserirti nel discorso già avviato. Inoltre, una volta chiusa la stanza, non resta alcuna traccia dei messaggi vocali scambiati, né delle persone che hanno partecipato.

All’interno di ogni stanza, esistono 3 diversi ruoli:

  • Moderatore: ha il compito e la responsabilità di gestire la discussione in corso;
  • Speaker: è stato abilitato per poter parlare liberamente;
  • Ascoltatore: partecipa silenziosamente alla conversazione, ascoltandola e chiedendo di poter intervenire attraverso il pulsante “Alza la mano”.

Come registrarsi

icona app Clubhouse su iOS

A rendere Clubhouse così cool è (anche) il suo essere elitario. Infatti, almeno per il momento, Clubhouse funziona solo su invito: per poterci entrare, qualcuno che ha già un account deve invitarti e renderti parte di questo mondo.

Una volta che hai scaricato l’app e accettato l’invito ricevuto, puoi creare il tuo profilo e iniziare a divertirti.

Primi passi

Ok, adesso sei ufficialmente su Clubhouse. Cosa puoi fare? Beh, molte cose! Tanto per cominciare, puoi a tua volta invitare altre persone, contribuendo a rendere la community di questo social sempre più ampia e variegata. Poi, naturalmente, puoi completare il tuo profilo, scegliendo una foto e inserendo una breve Bio. L’unica cosa che non puoi cambiare è il nome utente, scelto in fase di registrazione e impossibile da modificare in un secondo momento.

Ovviamente, come in ogni social, una parte fondamentale consiste nel seguire altre persone, siano esse amici, personaggi famosi o influencer. Infine, non ti resta che entrare nelle stanze che ti interessano, limitandoti ad ascoltare oppure, quando ti va, intervenendo per dire la tua.

Anche tu stesso puoi creare una stanza: assegna un titolo ad essa, in modo da far capire agli altri utenti quale sarà l’argomento principale, dunque attendi che qualcuno si colleghi.

A chi è rivolto

Una “nota dolente” di Clubhouse, è che è disponibile soltanto per gli utenti che dispongono di un dispositivo iOS. Insomma, se usi iPhone o iPad, non avrai alcun problema ad accedervi; ma, se il tuo smartphone/tablet ha come sistema operativo Android, non puoi fare altro che pazientare ancora un po’.

La società che sviluppa e mantiene Clubhouse ha recentemente annunciato che sta lavorando per renderlo disponibile a tutti, anche a chi adopera Android. Non è ancora stata annunciata una data precisa.

Rischi correlati

Per quanto Clubhouse sia un social a mio parere interessantissimo e che ti consiglio vivamente di provare, non bisogna dimenticare che presenta alcuni rischi.

Il fatto che niente venga registrato, infatti, è positivo da una parte, in quanto permette a chiunque di esprimersi liberamente, ma è anche molto pericoloso per lo stesso motivo: tutti possono dire tutto, senza alcun timore di eventuali ripercussioni. Questo aspetto non è sfuggito a coloro che stanno creando – soprattutto negli Stati Uniti, ma non solo – stanze a tema razzista o in cui viene incitata la violenza sulle donne.

Il mio augurio è che la società si adoperi in fretta per individuare un sistema di controllo, che possa bloccare e combattere episodi di questo tipo. Nel frattempo, fai attenzione alle stanze in cui entri e buon divertimento!

Pubblicità