1. Facebook

Come creare un avatar su Facebook

Negli ultimi anni, il mondo delle comunicazioni sui social è cambiato parecchio, divenendo sempre più diffuso. E molte conversazioni, che prima avvenivano di preferenza dal vivo, oggi si sono spostate direttamente su queste piattaforme. Purtroppo, però, la scrittura non offre la stessa vivacità della parola, ed è difficile esprimere in maniera compiuta quelle emozioni che, invece, necessiterebbero soprattutto di supporti visivi. Per questa ragione, negli ultimi tempi, piattaforme come Facebook si sono adoperate per trovare modalità alternative, che rendessero più frizzanti le interazioni tra i loro utenti: sono nate così diverse tipologie di “reaction” per i post (cuori, sorrisi, etc.), sono stati introdotti gli sticker su Facebook Messenger e, in ultimo, sono stati introdotti i cosiddetti “avatar”.

Nella terminologia adoperata dagli sviluppatori di Facebook, un avatar è essenzialmente una memoji, cioè una via di mezzo tra un’immagine personale stilizzata e uno sticker, utilizzabile all’interno della piattaforma per esprimere graficamente alcuni aspetti della comunicazione (gioia, sorriso, simpatia, etc.). Si tratta quindi di un disegno che riproduce le tue fattezze in maniera artistica, quasi come fossi un cartone animato, che poi viene riprodotto, con lo stesso aspetto, in una serie di situazioni diverse, di cui alcune più movimentate ed altre assai simili alle espressioni delle vecchie emoticon. L’implementazione di questo tipo di strumento è stata eseguita un po’ in sordina; cercherò allora di spiegarti io come creare un avatar su Facebook, affinché tu possa generare quello con i tuoi connotati e, successivamente, condividerlo sul social network o su Messenger.

Indice

Come funzionano gli alter ego virtuali su Facebook

come creare un avatar su Facebook

Gli alter ego virtuali vengono utilizzati spesso nelle chat per mostrare le proprie gesta evitando di pubblicare una foto o un video (ad es. potresti condividerne uno per mostrare a un amico che stai praticando yoga). Questa opzione funziona proprio come i memoji, ovvero può essere utilizzata come un adesivo. Gli avatar di Facebook sono infatti dei set di sticker personalizzati.

Questi adesivi, in realtà, esistono da alcuni anni sulle piattaforme di messaggistica. Tuttavia, Facebook non sembra essersene interessata molto, sia che ciò sia da attribuirsi a precise scelte di mercato, o piuttosto alla difficoltà di implementare la stessa tecnologia in contemporanea su due piattaforme software diverse, come iOS e Android. Peraltro – con operazione piuttosto singolare dal punto di vista commerciale – sembra che Facebook abbia scelto di rendere disponibile questa nuova funzione in maniera progressiva nei vari Paesi, talora con aggiornamenti “a scaglioni” che, per alcuni periodi, hanno escluso o escludono a tutt’oggi alcuni utenti, senza apparente motivo.

Per questa ragione, quanto ti descrivo riguardo questa tecnologia, approdata in Italia solo da qualche settimana, potrebbe non essere ancora realizzabile attualmente sul tuo dispositivo, o potrebbe subire importanti cambiamenti grafici e strutturali in futuro.

Nel momento in cui scrivo, comunque, gli avatar possono essere adoperati sia su Facebook, precisamente nei post e sull’immagine del profilo, che su Messenger, all’interno della chat di messaggistica istantanea.

Dispositivi supportati

Ti ripeto che, allo stato attuale, le informazioni disponibili su questa tecnologia sono aneddotiche: in ogni caso, per adesso si possono creare e condividere gli avatar di Facebook sia usando l’app per iOS, dunque tramite iPhone e iPad, sia usando l’app per Android, sempre usando smartphone o tablet; è anche possibile avvalersi del sito web di Facebook, accessibile da PC, o dell’app desktop (per Windows 10).

Al momento, però, le memoji di Facebook non sembrano essere disponibili su Facebook Lite dove, del resto, tutte le funzioni secondarie sono ampiamente limitate, o comunque aggiunte in un secondo momento.

È invece possibile avvalersi del sito web di Messenger per condividere gli avatar nella chat con gli amici. Il discorso è analogo per la sezione “Messaggi” di Facebook Web e per l’app Messenger (che viene installata su iOS e Android).

Desidero ribadire e precisare che, in alcuni, non sarà possibile usufruire di tutte le funzionalità descritte, soprattutto su iOS. Ad esempio, in certe situazioni, si potrebbe riuscire a visualizzare gli sticker personalizzati condivisi dagli amici nelle chat di Messenger, ma non a inviare i propri. Probabilmente, è necessario un aggiornamento delle funzionalità (anche lato server) affinché tutte le opzioni che ho dettagliato possano essere disponibili. Per quanto mi riguarda, su Android, sono riuscito a testare ogni tipo di opzione usando una versione beta dell’applicazione.

Dove è possibile condividere gli avatar di Facebook

come creare un avatar su Facebook alter ego virtuali

Di conseguenza (ed in maniera un po’ paradossale), al momento è possibile usare gli avatar di Facebook unicamente nei propri post e nei commenti ai post, propri o altrui, adoperandoli sotto forma di sticker. Inoltre, come ti raccontavo poc’anzi, è possibile condividere gli adesivi nelle conversazioni o nei gruppi di FB Messenger (almeno su Android).

Considera inoltre che la stessa funzione degli sticker è stata migliorata con i vari aggiornamenti rilasciati: quando fu introdotta, infatti, se si desiderava inserire uno sticker, esso veniva postato immediatamente tra i commenti non appena veniva premuta la relativa anteprima, creando una certa ambiguità nella conversazione, soprattutto quando lo sticker non era di immediata comprensione; oggi, invece, essi vengono “trattati” da Facebook come delle comuni immagini, che possono convivere con un contenuto testuale.

Ciò significa che, adoperando un avatar in un commento, potresti anche scrivere un testo di accompagnamento, rendendone l’uso senz’altro più piacevole.

Chi può vedere gli avatar personalizzati su Facebook

Gli avatar che crei su Facebook sono essenzialmente tuoi, e compariranno nei punti in cui li posterai, ovvero tra i commenti o nelle chat di Facebook Messenger.

Di conseguenza, chiunque potrà vedere il tuo commento o il tuo messaggio potrà visualizzare anche il tuo avatar; e sebbene, come ti ho già detto, l’avatar riprenda sostanzialmente le tue sembianze, e si tratti quindi di un tuo “distintivo personale”, gli altri utenti potrebbero riuscire a installare e utilizzare il tuo set di sticker. È un po’ come quando, ad esempio, si usano le memoji su WhatsApp.

Creazione di un set di sticker con avatar su Facebook

come creare un avatar su Facebook procedura guidata

Adesso ti mostro come generare il tuo avatar tramite l’app di Facebook, attraverso l’uso del pratico editor interno. Ti preciso subito che, come molte funzioni implementate più di recente da Facebook, si tratta di una procedura assolutamente identica su tutte le piattaforme iOS e Android, purché dotate dell’app di Facebook completa (non Lite) aggiornata all’ultima versione; quanto ti dirò, quindi, varrà indifferentemente su entrambi i sistemi operativi.

Nonostante alcuni utenti potrebbero trovare la voce “avatar” nella propria sezione principale, di solito, non è possibile accedere direttamente all’editor degli adesivi personalizzati, ma bisogna arrivarci attraverso una procedura un po’ macchinosa, che ti descrivo accompagnandola con delle immagini di esempio:

  1. Per iniziare, trova un post (a caso) sotto cui puoi aggiungere un commento (non preoccuparti, non scriveremo nulla: è semplicemente necessario per poter accedere agli sticker!);
  2. A questo punto, fai come se volessi scrivere un commento, ma invece di digitare del testo, pigia sull’icona che consente l’accesso alla libreria degli sticker (numero 1 in foto), caratterizzata da una faccina sorridente e collocata a destra, nella casella di testo. Attenzione quindi: parlo della libreria adesivi, non degli emoji che hai nella tastiera;
  3. Scorri le icone dei vari set di sticker, fino a trovare una strana faccina sorridente viola, che è solitamente la prima della serie (numero 2 in foto), e premila;
  4. Ora, si aprirà una scheda, dove troverai il pulsante Crea il tuo avatar (numero 3 in foto).

come creare un avatar su Facebook personalizzazione

Una volta premuto, il pulsante “Crea il tuo avatar” avvierà l’editor multimediale interno (in stile “The Sims”). Potrai usare tutte le opzioni messe a disposizione per personalizzare l’avatar di Facebook in ogni sua forma.

Nella fattispecie, tra le svariate personalizzazione, ti è concesso modificare:

  • Tonalità della pelle;
  • Forma del viso;
  • Forma, colore degli occhi e relativo make-up;
  • Forma e colore delle sopracciglia;
  • Tipo di occhiali da vista;
  • Forma del naso;
  • Forma della bocca;
  • Tipo di acconciatura, taglio, lunghezza e colore dei capelli;
  • Barba, baffi e relativo colore;
  • Corporatura;
  • Outfit, con possibilità di aggiungere cappelli e copricapi.

È anche presente una sorta di “funzione specchio” che attiva la telecamera frontale, allo scopo di consentirti un rapido confronto col tuo viso, ma non è possibile sfruttarla per creare in automatico l’avatar con il riconoscimento facciale, come invece è consentito fare da alcune app di terze parti.

Considerazioni circa lo strumento di creazione avatar di Facebook

come creare un avatar su Facebook visualizzazione set di sticker

Inutile dire che la creazione dell’avatar di Facebook si concentra soprattutto sul viso, e che le opzioni di modifica non sono molto ampie: se infatti è possibile scegliere tra ben 27 diversi tipi di tonalità della pelle (quando probabilmente ne sarebbero bastati solo cinque per rappresentare più che degnamente tutta la varietà genetica dell’umanità), non è possibile scegliere la forma della testa o delle spalle, che invece è indispensabile per consentire il riconoscimento di una persona. Questo, almeno al momento in cui scrivo.

A conti fatti, quindi, questo avatar probabilmente non ti assomiglierà mai abbastanza, e potrà riprendere – al più – alcune caratteristiche secondarie del tuo aspetto. Come avrai notato, è possibile scegliere tra alcune (limitate) forme di naso, occhi e attaccature di capelli e barba; inoltre, è possibile vestire l’avatar con alcuni outfit standard non modificabili, nonché determinarne la corporatura, sempre entro certi limiti.

Peraltro, non è possibile scegliere a priori il sesso dell’avatar, e non è chiaro come si comporti l’editor a riguardo. Infatti, nella scheda che gestisce la capigliatura, sono presenti in contemporanea profili sia maschili che femminili.

Una volta approvato, l’avatar si presenterà come un comune set di sticker, dove sarà presentato come 3 memoji in diverse pose ironiche, e sarà accessibile dalla stessa faccina sorridente viola, tramite la quale lo hai creato.

Uso del proprio avatar su Facebook e Messenger

come creare un avatar su Facebook condivisione immagine profilo

Subito dopo la creazione, l’avatar di Facebook può essere condiviso come immagine del profilo, anche per un periodo di tempo limitato (corrispondente a 7 giorni). Per fare questo, ti basterà premere il tasto Condividi (in alto a destra), quando ti viene mostrato il tuo avatar, a fine procedura.

È possibile inoltre utilizzare l’avatar come sticker nei commenti dei post pubblicati da altre persone, Pagine o Gruppi, ma anche avvalersene per creare un post con la propria Pagina o profilo personale.

Con molti dispositivi, in aggiunta, si possono condividere gli adesivi personalizzati nelle conversazioni di Messenger. Questi saranno visualizzati dai contatti e dagli amici come dei veri e propri sticker interattivi, indipendentemente dal sistema operativo utilizzato.

Modificare un avatar già creato su Facebook

come creare un avatar su Facebook modifica

Puoi modificare o eliminare il tuo avatar in ogni momento, accedendo alla sezione Il tuo avatar (icona sorridente di colore fucsia) e scegliendo l’opzione Modifica avatar (situata in alto a destra).

Così facendo, visualizzerai direttamente il tuo personaggio. Ti basterà toccare il simbolo della matita per far ripartire la procedura di creazione guidata, che ti permetterà di variare l’aspetto del tuo curioso sosia virtuale.

Ovviamente, qualunque modifica/eliminazione comporterà la totale ridefinizione del pacchetto sticker correlato al tuo avatar, ma non di quelli che avevi già postato/inviato, che resteranno inalterati con l’aspetto precedente.

Alternative agli avatar di Facebook

Facebook è arrivata piuttosto “in ritardo” nel settore, e anche Apple sembra essersi mossa con cautela nei confronti delle memoji.

Di conseguenza, esistono diverse app di terze parti gratuite, anche ben fatte, che consentono di creare gli avatar, da utilizzare poi nelle applicazioni di messaggistica istantanea, tra cui, ad esempio, WhatsApp. Per approfondire su questi software, ti consiglio di leggere la guida alla creazione delle memoji su iPhone o il tutorial per generare le memoji su Android.

Pubblicità