1. Facebook

Come togliere l’accesso veloce a Facebook

La pigrizia può giocare brutti scherzi. L’accesso diretto a Facebook – da smartphone o browser – rende quasi istantanea l’apertura dell’applicazione. Niente più login, digitazione di lunghe password e username da ricordare a memoria. Basta il tocco istantaneo di un dito sull’icona per ritrovarsi nella propria bacheca.

Un sogno divenuto realtà per molti, un processo in controtendenza rispetto al trend crescente tra app e social media: quello dell’autenticazione a più fattori, per assicurare un alto grado di sicurezza ai propri utenti. L’accesso veloce a Facebook non è privo d’insidie, anzi: può comportare un rischio concreto per la sicurezza del proprio account. In questa guida, pertanto, ti spiegherò come disabilitarlo.

Indice

Cos’è

togliere accesso veloce Facebook

Questa modalità di accesso al proprio profilo consente di memorizzare il nome utente e la password che si utilizzano per accedere via applicazione o browser al proprio profilo.

Attivando l’opzione, Facebook consente di entrare direttamente nel profilo (o selezionare quale dei profili e delle pagine che si gestiscono usare in quel momento), bypassando il login ed evitando quindi di immettere nome utente e password.

Perché si usa

opzione memorizza password accesso veloce Facebook

Il punto forte di questa modalità è l’istantaneità con cui si riesce ad accedere al proprio profilo: il sogno del lato pigro di ognuno di noi.

Ci sono altre motivazioni però che spingono gli utenti a scegliere questa modalità quando suggerita dal social network. Innanzitutto, la scarsa dimestichezza con il mondo digitale. Alcuni tendono ad accettare acriticamente quanto proposto da finestre pop-up e avvisi che compaiono sul proprio schermo, ritenendo (spesso a torto) che la proposta venga fatta all’utente con intenti benevoli e senza doppi fini. Alle volte giocano un ruolo importante la fretta e la scarsa attenzione con cui si accettano condizioni e si spuntano opzioni consigliate, pur di accedere il prima possibile al proprio account.

Per alcuni utenti, però, l’accesso veloce a Facebook è un valido “alleato”. Le persone di età avanzata con scarsissima dimestichezza nel mondo digitale, talvolta, fanno molta fatica a digitare testi sui proprio smartphone/tablet/PC e rimangono disorientati di fronte anche alla più semplice finestra informativa che appare loro. L’accesso veloce al social network consente dunque un’esperienza di utilizzo facile e consistente nel tempo, che li rassicura.

Come funziona

Dalla parte dell’utente è piuttosto semplice: quando Facebook chiede se si desidera salvare la password dell’account per evitare di doverla digitare in futuro, si acconsente e il gioco è fatto.

Dalla prospettiva di Facebook, l’accesso veloce permette di riconoscere i dispositivi da cui un utente si connette solitamente e associarli direttamente al suo profilo. Sostanzialmente, Facebook presupporrà che, se qualcuno si connetterà dal quel cellulare o da quel computer, lo farà con quel profilo e, quindi, quando si aprirà l’app o si caricherà la homepage del sito, effettuerà il login automatico, senza verificare l’identità dell’utente (quante volte ti connetti a Facebook durante la giornata? Spesso, immagino. Quante volte visualizzi la pagina di accesso? Quasi mai, presumo.).

Questa procedura, però, riduce di molto il livello di sicurezza del singolo profilo.

Perché evitarlo

Il problema principale dell’accesso veloce a Facebook è evidente. Chiunque abbia a disposizione il nostro computer o il nostro smartphone/tablet potrebbe entrare indisturbato nel nostro profilo, leggere i nostri messaggi (ovvero accedere anche a Messenger), scrivere al posto nostro e, magari, chiuderci fuori dallo stesso, cambiando la password. Per questo motivo è molto, molto importante non usare l’accesso veloce quando stiamo usando un computer o uno smartphone non personale e accessibile a più persone (lavoro, noleggio, internet point, etc…).

Salendo di livello nel grado di sofisticazione di eventuali accessi indesiderati, per un hacker è infinitamente più facile “bucare” un account Facebook che ha abilitato l’accesso veloce rispetto a uno che richieda il login o, meglio, l’autenticazione a due fattori. Considerando che spesso le persone utilizzando il proprio profilo Facebook per loggarsi su altri siti e piattaforme, si corre il rischio di fronteggiare un vero e proprio furto di dati anche molto sensibili, ovvero d’identità.

Vedere dove è attivo

È oggettivamente stancante inserire le proprie credenziali giornalmente per accedere a Facebook da vari dispositivi. La soluzione di compromesso può essere quella di disattivare l’accesso veloce solo su alcuni dispositivi.

Il consiglio rimane sempre quello di non farne uso in generale, ma se c’è un contesto in cui è davvero poco opportuno attivarlo è sul proprio laptop o computer fisso. Sia perché è molto più semplice con una tastiera fisica a disposizione digitare i dati necessari rispetto a quella più piccola e virtuale dello smartphone, sia perché esistono tantissimi password manager per browser che consentono di usare una password principale (c.d. master password) per autenticarsi e inserire automaticamente (e in sicurezza!) tutti i dati d’accesso di ogni sito.

Gli utenti Apple che operano sui modelli più recenti di MacBook e iMac possono anche usufruire del riconoscimento via impronta digitale, che inserisce automaticamente la password al semplice tocco di un tasto.

Il gran numero di accessi giornalieri da smartphone e la difficoltà di digitazione sugli stessi rende molto allettante attivare l’accesso veloce su Facebook. Ricorda però che gli smartphone sono dispositivi che utilizzi costantemente quando sei in movimento, esposti ad altissimi rischi di furto e smarrimento…o anche solo a quello di una semplice sbirciatina da parte di colleghi e amici pettegoli. Prendi almeno qualche precauzione aggiuntiva, utilizzando il riconoscimento facciale o un codice numerico/alfanumerico per attivare lo sblocco dello schermo.

Disattivazione

Hai attivato per errore l’accesso veloce a Facebook su un dispositivo non tuo o hai preso coscienza di quanto questa opzione sia comoda ma poco sicura: come rimediare? La buona notizia è che disabilitare questa modalità d’accesso è davvero semplice.

Da browser

rimuovere accesso veloce Facebook browser

  1. Accedi al tuo profilo Facebook, clicca sull’icona in alto a destra, ovvero sul cerchio con una freccia rivolta verso il basso;
  2. Dal menù a tendina, seleziona la voce “Impostazioni”.
  3. Dal menù a sinistra, seleziona la seconda voce denominata “Protezione e accesso”;
  4. Nella finestra “Accesso”, clicca su “Rimuovi le informazioni di accesso salvate”;
  5. È fatta! Al prossimo accesso su Facebook, il sistema tornerà a chiedere il nome utente e password.

Per maggiore sicurezza, scorri la stessa pagina e, dalla finestra “Autenticazione a due fattori”, clicca su “Visualizza” alla voce “Accessi Autorizzati”. Comparirà l’elenco di tutti i dispositivi su cui è attivato l’accesso veloce al tuo profilo Facebook, consentendoti di decidere dove revocarlo e dove mantenerlo.

Da dispositivi iOS

togliere accesso veloce Facebook app

Per controllare gli accessi autorizzati e disattivare l’accesso veloce da un iPhone o da un iPad:

  1. Apri l’applicazione di Facebook e premi sull’ultima icona in basso a destra “Menù”;
  2. Scorri la pagina successiva fino alla fine. Dopo il pulsante “Altro…”, troverai la dicitura “Impostazioni e privacy”;
  3. Dal menù a tendina che si apre, seleziona “Impostazioni”. Nella schermata successiva clicca su “Password e protezione”;
  4. Scegli l’opzione “Rimuovi le informazioni di accesso salvate”.

Controlla la sezione “Accessi Autorizzati”. Comparirà l’elenco di tutti i dispositivi su cui è attivato l’accesso veloce al tuo profilo, consentendoti di decidere dove revocarlo e dove mantenerlo.

Da dispositivi Android

togliere accesso veloce Facebook app

  1. Apri l’applicazione Facebook e pigia sull’ultima icona in alto a destra “Menù”;
  2. Scorri la pagina successiva fino alla fine. Dopo il pulsante “Altro…” troverai la dicitura “Impostazioni e privacy”;
  3. Dal menù a tendina che si apre, seleziona “Impostazioni”. Nella schermata successiva clicca su “Password e protezione”;
  4. Seleziona “Rimuovi le informazioni di accesso salvate”.

Controlla la sezione “Accessi Autorizzati”. Comparirà l’elenco di tutti i dispositivi su cui è attivato l’accesso veloce al tuo profilo, consentendoti di decidere dove revocarlo e dove mantenerlo.

Pubblicità