1. WhatsApp

Contatti bloccati WhatsApp

Qualcuno ti infastidisce in chat e desideri bloccarlo? Sarebbe meglio, allora, che tu conoscessi nel dettaglio come funzionano i contatti bloccati WhatsApp. Prima di inserire nella propria blacklist il numero di telefono di una persona, infatti, è buona norma sapere quali sono le conseguenze di questa azione. Ma forse, è proprio per questo motivo che sei giunto sul mio blog.

Nella guida seguente, ti spiego tutto quello che riguarda i profili bannati su WhatsApp. Ti dico come funziona il blocco, quali sono i suoi limiti, come accedere alla lista nera ed anche cosa possono vedere gli utenti dopo averli bloccati; inoltre, ti rivelo come potrebbero essi scoprire che li hai bloccati.

Indice

Chi sono i contatti bloccati WhatsApp

contatti bloccati WhatsApp

I contatti bloccati WhatsApp sono degli utenti il cui numero di telefono è stato inserito in una blacklist all’interno dell’applicazione. Dal momento che il numero è associato all’account WhatsApp e che non sono supportati gli username, bloccandolo, quella persona non potrà più contattarti.

La comunicazione via chat verrà chiusa. Né tu né la controparte potrete inviare messaggi o avviare una chiamata in quella conversazione. Inoltre, verranno nascosti tutti i dettagli del profilo più sensibili, come le info, gli orari di accesso, lo stato online, l’immagine in evidenza, gli aggiornamenti allo stato e le spunte (maggiori approfondimenti puoi trovarli sotto).

Insomma, se bloccassi un contatto, egli non riuscirebbe più a spiarti dalla chat. Potrebbe però accorgersi che lo hai bloccato ed anche controllarti in altre maniere. Ma ti spiegherò più avanti nella guida cosa voglio dire.

Limiti del blocco WhatsApp

Come avrai potuto intuire, il blocco su WhatsApp non è definitivo. Puoi sbloccare l’utente e tornare a chattare con lui in qualsiasi momento. Al di là di questo, però, sebbene tu lasci bloccato un contatto, esistono delle limitazioni in merito, che potrebbero permette a costui di vedere le tue attività. Ecco quali sono:

  • Il blocco non è attivo nei gruppi in comune;
  • Se la persona cambiasse numero, potrebbe di nuovo contattarti tramite WhatsApp;
  • Il blocco è limitato a WhatsApp, non si estende altri social o ad altre app di messaggistica istantanea.

Per altro, se questa persona riuscisse a nascondere la sua identità sotto falso nome, potrebbe inviarti dei link spia, tramite i quali riuscirebbe a tracciare la tua posizione GPS (e non solo).

Possono sapere che li ho bloccati?

Quando qualcuno viene bloccato su WhatsApp, l’applicazione non gli invia alcuna notifica. Rimarrà tutto abbastanza silente, al punto tale che la situazione diventa sospetta. Comunque, usando le funzionalità della chat, questa persona potrebbe accorgersi facilmente del blocco.

Ecco cosa potrebbe fare per capire se è stato bloccato su WA:

  • Guardare gli aggiornamenti allo stato e le info;
  • Visualizzare l’immagine del profilo;
  • Controllare l’orario di ultimo accesso e lo stato online;
  • Inviare un messaggio in chat;
  • Chiamare o videochiamare tramite WhatsApp.

Se fossi bloccato, non riusciresti a compiere queste azioni. Il messaggio verrà inviato, ma su di esso, rimarrà una sola spunta grigia. Approfondisci leggendo questa guida.

Possono mandare messaggi?

Sì, i contatti bloccati WhatsApp possono inviarti un messaggio nella chat singola, ma non ti arriverà. Come ti dicevo, essi visualizzeranno una v di colore grigio nel bubble. Questa, però, non si tramuterà mai in una doppia spunta, né grigia né blu. Quel messaggio rimarrà visibile soltanto nella sua cronologia chat. Tu non lo riceverai mai, nemmeno se sbloccassi il contatto.

Il discorso cambia per quanto riguarda i gruppi in comune. In questo caso, il profilo bloccato potrà contattarti e tu riceverai il messaggio, che sarà visto anche dagli altri partecipanti. L’unico modo per non farti contattare nella chat multipla, è abbandonandola. In alternativa, potresti chiedere all’amministratore del gruppo di espellere il contatto che ti sta disturbando.

Può un contatto bloccato WhatsApp sbloccarsi da solo?

La risposta a questa domanda è no. Un utente bloccato su WhatsApp non può in nessun modo sbloccarsi tramite l’applicazione. Nemmeno se cambi telefono, sia questo un iPhone o uno smartphone Android, può succedere una cosa del genere.

L’unica cosa che potrebbe fare la persona bloccata, eventualmente, è cambiare numero di telefono. Così facendo, oltre a poterti contattare di nuovo, il soggetto in questione potrebbe guardare il tuo stato online e, in base alle tue impostazioni di privacy, anche gli altri dettagli della chat.

Fatta eccezione per gli aggiornamenti allo stato, egli potrebbe spiare le tue attività in anonimo usando WhatsApp o anche app spia di terze parti. Ad esempio, potrebbe usare un’app come WhatsLog, che gli consentirebbe di attivare una notifica contatto online per tracciare i tuoi accessi.

Dettagli visibili ai contatti bloccati WhatsApp

Ti chiederai adesso cosa vedono i contatti bloccati WhatsApp. Ci sono infatti alcuni dettagli della chat che rimangono visibili anche a chi è stato inserito nella lista nera. Vediamo quali sono:

  • Cronologia chat, quindi messaggi di testo, foto, video, note vocali ed altri file;
  • Strumenti della chat e relative funzionalità (sebbene la maggior parte di essi non funzioni).

Se dunque stai bloccando qualcuno ed eliminando la chat, non riuscirai a farlo sul suo cellulare. Al massimo, potrai riuscire a togliere dal suo dispositivo i messaggi inviati entro 1 ora. Leggi questa pagina delle FAQ per approfondire.

Inoltre, dal momento che il blocco non si estende ai gruppi, nelle chat multiple in comune, questa persona potrà visualizzare i tuoi messaggi e risponderti.

Dettagli nascosti ai contatti bloccati WhatsApp

contatti bloccati WhatsApp dettagli invisibili

Ci sono poi dei dettagli chat che rimangono completamente anonimi e invisibili ai contatti bloccati WhatsApp. Ecco la lista:

  • Stato online
  • Orario di ultimo accesso
  • Immagine del profilo
  • Info
  • Aggiornamenti allo stato
  • Spunte di consegna e lettura

Riguardo le doppie v, per essere precisi, il contatto bloccato visualizzerà soltanto quelle dei messaggi che ti invierà tramite i gruppi in comune. Se desideri approfondire, leggi quest’altro tutorial.

Come vedere i contatti bloccati su WhatsApp

come vedere contatti bloccati WhatsApp

Che tu utilizzi iOS o Android, la procedura per vedere l’elenco dei contatti bloccati sul tuo account WhatsApp è la stessa.

La prima cosa che devi fare, è avviare WhatsApp sul tuo smartphone o tablet e recarti nelle Impostazioni. Successivamente, dovrai selezionare la voce Account e poi l’opzione Privacy. In quella sezione, scegli la voce Contatti bloccati. Visualizzerai così la lista di tutti gli utenti che hai bannato nel corso del tempo.

Se invece vuoi vedere l’elenco dei contatti bloccati su WhatsApp da PC, utilizzando WhatsApp Web o WhatsApp Desktop, quello che dovrai fare è cliccare sui tre puntini (accanto all’immagine del profilo) e selezionare l’opzione Impostazioni. Là dentro, dovrai cliccare su Bloccati (simbolo del divieto).

Come nascondere contatti bloccati WhatsApp

Potresti aver bisogno di nascondere la lista dei contatti bloccati WhatsApp o anche di rendere invisibili le tue attività ad essi. Vediamo in che modo è possibile fare tutto questo.

Lista dei profili bloccati WhatsApp nascosta

contatti bloccati WhatsApp password

Nel primo caso, se qualcuno prendesse in mano il tuo cellulare per guardare la tua app, dovresti impedirgli di accedervi. Infatti, non è possibile evitare che un contatto bloccato venga visto all’interno della blacklist.

È probabile che tu ti stia chiedendo questo per fare in modo che una persona non veda con chi parli in segreto. Solitamente, infatti, si bloccano i contatti anche per evitare di ricevere messaggi in momenti scomodi.

In questi casi, come ti dicevo, potresti mettere una password a WhatsApp. O anche, potresti evitare di usare WhatsApp, magari passando a Telegram (ed usando le sue chat segrete con autodistruzione dei messaggi).

C’è poi il caso in cui non si vuole registrare quel numero in rubrica. Se così fosse, ti basterà premere l’opzione Segnala e blocca da dentro la chat. Facendo ciò, infatti, non ci sarà bisogna di registrare quel numero nel telefono per bloccarlo.

Nascondersi ai contatti bloccati WhatsApp

Se invece vuoi rimanere anonimo ai contatti bloccati WhatsApp, ti basterà appunto bloccarlo ed uscire dai gruppi in comune. Così facendo, le persone bannate potrebbero soltanto visualizzare la cronologia chat.

Per la massima privacy, comunque, ti suggerisco di usare i trucchi per risultare offline su WhatsApp. In questa maniera, il soggetto in questione non potrebbe tracciare le tue attività usando app di terze parti.

Recuperare messaggi contatti bloccati WhatsApp

contatti bloccati WhatsApp recupero messaggi

Quando blocchi un contatto WhatsApp, in automatico, l’applicazione non cancella la chat. Se hai intenzione di ripristinare i messaggi, dunque, è probabile che tu abbia anche provveduto a cancellare la chat dopo il blocco.

Se così fosse, per ritrovare le conversazioni ed i file media cancellati, dovresti provare a ripristinare un backup. Metti in pratica tutti i metodi per recuperare le chat cancellate che ho ti descritto in questa guida. In alternativa, contatta la persona bloccata e fatti mandare uno screen della conversazione. Sinceramente, però, dubito che ti venga inviato.

Pubblicità